Annuncio
Annuncio

Ieri sera all'Old Trafford il Paris Saint-Germain, impegnato nella gara di andata degli ottavi di finali di Champions League e privo dei suoi gioielli di attacco, Neymar e Cavani fermi per infortunio, ha superato in trasferta il Manchester United per 2-0, ipotecando di fatto il passaggio del turno.

Vediamo come si è evoluta la partita.

Il primo tempo

Al 6' Angel Di Maria scalda gli animi con un tiro che però non centra lo specchio della porta. Risposta del Manchester United al 9' con Rashford che coordinandosi dal limite spara una sassata verso l'incrocio di sinistra, ma Gianluigi Buffon manda il pallone calcio d'angolo.

A metà del primo tempo Mbappé si trova solo in area e, servito da Draxler, prova un tiro che finisce sul palo destro e sfuma così l'occasione del possibile vantaggio transalpino.

Annuncio

Nei minuti di recupero del primo tempo Dani Alves cerca la fortuna dalla media distanza su punizione ma la palla gira andando oltre la traversa. Si va quindi al riposo sullo 0-0.

Il secondo tempo

Nella ripresa c'è subito una grandissima parata di David De Gea su un colpo di testa di Kylian Mbappé che indirizza la palla verso l'angolino di destra basso, ma il portiere riesce a deviare in calcio d'angolo. Al 53' arriva il gol del vantaggio del Paris Saint-Germain: sugli sviluppi di un corner aggancio perfetto di Kimpembe che insacca. al 59' il Manchester United cerca il pareggio e lo sfiora con Ander Herrera che con un tiro dalla media distanza colpisce il palo sinistro. Dopo appena un minuto Angel di Maria serve un fantastico assist a Kylian Mbappé che appoggia in rete da distanza ravvicinata e trova così il raddoppio.

Annuncio

Al 63' bellissima azione ancora di Mbappé che però calcia centralmente e De Gea respinge. Ad un minuto dalla fine Paul Pogba, già nervoso per la mediocre prestazione, commette una brutta entrata che gli costa la seconda ammonizione e quindi il cartellino rosso estratto dall'arbitro italiano Daniele Orsato, che lo costringerà a saltare la gara di ritorno.

Complessivamente il PSG, anche privo dei suoi attaccanti migliori, si è dimostrato più che all'altezza di poter disputare una Champions League ad altissimo livello. Per la gara di ritorno bisognerà aspettare il 6 marzo, ma se anche nella partita di Parigi i transalpini saranno quelli visti in questa gara di andata ci saranno ben poche speranze per il Manchester United di ribaltare il risultato.

Annuncio