La Juventus pensa al Frosinone ma non dimentica che mercoledì prossimo c’è il primo grande banco di prova della stagione: l’ottavo di finale di Champions League contro l’Atletico Madrid. Si muove su un doppio binario l’avvicinamento al match di venerdì sera valido per la ventiquattresima giornata di Serie A che è quasi un testa coda visto che i bianconeri sono primissimi mentre gli uomini di Baroni restano penultimi nonostante il sorprendente successo di domenica scorsa a Genova contro la Sampdoria. Difficile pensare ad un’altra impresa nonostante il turnover che varerà Allegri.

Pubblicità
Pubblicità

Juventus-Frosinone: Chiellini c’è, Bernardeschi titolare

La Juventus userà infatti la sfida contro il Frosinone come banco di prova per chi ha giocato meno oppure per chi ha recuperato da un infortunio e deve ritrovare la forma migliore. Il secondo è il caso di Chiellini che tornerà tra i titolari proprio per testare le sue condizioni in vista della Champions. Non farà lo stesso Bonucci, almeno secondo la Gazzetta dello sport che lo schiera in panchina, perché il suo problema alla caviglia è stato superato da poco e non si può rischiare a meno di una settimana dall’Atletico Madrid.

Juventus Frosinone probabili formazioni
Juventus Frosinone probabili formazioni

A completare la coppia centrale sarà Rugani, ancora da capire cosa deciderà Allegri per la porta, Szczesny e Perin sono in ballottaggio ed è difficile sapere ora cosa succederà venerdì sera. Chi troverà sicuramente spazio in attacco sarà Bernardeschi, l’azzurro sarà ancora titolare e questa volta prenderà il posto di Cristiano Ronaldo. E’molto probabile che il portoghese riposi in vista di mercoledì sera, giusto così visto che al momento è lo juventino che ha giocato più partite e più minuti di tutti.

Pubblicità

La Juventus sfida il Frosinone con Spinazzola al posto di Alex Sandro

Non sarà sicuramente a disposizione della Juventus il laterale mancino brasiliano Alex Sandro, squalificato in vista della partita con il Frosinone. Al suo posto nuova occasione per Spinazzola che dopo il brutto infortunio ha fatto vedere buone cose in Coppa Italia ma poi ha “steccato” in campionato contro il Parma. Dall’altra parte della difesa molto probabile l’utilizzo di De Sciglio al posto di Cancelo, anche questo è un cambio con vista su Madrid.

Piccola rivoluzione a centrocampo dove non ci sarà Pjanic. La sua regia dovrà essere lucida in Coppa, troppi minuti in pochi giorni potrebbero condizionarlo e così al suo posto ci sarà Emre Can. Occasione dal primo minuto anche per Bentancur mentre a completare la mediana ci sarà l’inesauribile Matuidi. Dopo due panchine di fila Juventus-Frosinone sarà la notte del ritorno nella formazione titolare di Paulo Dybala a cui andrà il compito insieme a Mandzukic di mettere a ferro e a fuoco la difesa ospite per continuare a viaggiare verso lo Scudetto.

Pubblicità

Clicca per leggere la news e guarda il video