Lucas Paquetà, classe 1997, è la vera sorpresa di questo Calciomercato invernale. I dirigenti del Milan, guidati da Leonardo, hanno sempre avuto un certo feeling con le giovani promesse del campionato carioca, basta tornare con la mente a qualche anno fa per ricordarsi di Pato, Thiago Silva e, qualche anno più indietro, dello stesso Kakà.

L'ex Pallone d'Oro brasiliano ha speso parole al miele per il nuovo acquisto del Milan definendolo un "gioiello", ribadendo però di andare piano con i paragoni e di lasciar esprimere al meglio il giovane Lucas.

Dal Flamengo al Milan, passando per la nazionale brasiliana

Paquetà entra nelle giovanili del Flamengo all'età di 10 anni, squadra con cui riesce a mettersi in mostra in vari ruoli. Inizialmente gioca trequartista per poi ricoprire con successo anche il ruolo di falso nueve, infine trova la quadratura giocando da mezzala. In quel ruolo, nel campionato carioca 2018, riesce ad essere eletto come migliore ala sinistra del torneo figurando anche nella top 11 del campionato appena concluso. Il 17 agosto 2018 riceve la prima convocazione nella nazionale maggiore, per l'amichevole contro El Salvador.

Debutta con la nazionale maggiore verdeoro il 7 settembre 2018 nell'amichevole vinta per 2-0 contro gli USA, sostituendo al 71esimo minuto Coutinho.

I dirigenti del Milan non vogliono lasciarsi scappare un talento del genere e nell'autunno 2018 iniziano una lunga trattativa col Flamengo che si concluderà con un accordo di 35 milioni più bonus, un grosso investimento soprattutto con i paletti posti al Milan dal fair play finanziario, ma la società rossonera vede in Paquetà un giocatore che può trascinare il Milan cosi come ha fatto Ricardo Kakà.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Serie A Milan

Beniamino per i tifosi e già insostituibile per Gattuso

Classe sopraffina, giocate da funambolo e tanta qualità sono le prime cose che si notano vedendo giocare il numero 39 ma Lucas non è solo questo, già dalle prime partite i tifosi e soprattutto Gattuso sono rimasti impressionati dalla sua grinta e dalla sua intelligenza tattica, cosa fondamentale in Serie A. Il giocatore ha debuttato con la maglia del Diavolo il 12 gennaio 2019 negli ottavi di Coppa Italia vinta dal Milan per 2-0 contro la Sampdoria.

Da quel momento il ragazzo è diventato imprescindibile nello scacchiere di Gattuso, venendo schierato da mezzala sinistra ma con la licenza di illuminare la squadra giocando qualche metro più avanti quando si presenta l'occasione. Positiva la sua prestazione anche nella vittoria nei Quarti di finale di Coppa Italia contro il Napoli di martedì.

Per ora con i rossoneri ha centrato un palo, ma quasi sicuramente molto presto arriverà anche il suo primo gol ufficiale. Per il quale, magari, esulterà con gli indici rivolti al cielo proprio come il suo idolo, Ricardo Kakà.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto