Ormai da tempo tutti danno per cosa fatta l'approdo di Antonio Conte all'Inter con buona pace di Luciano Spalletti. Sembra, infatti, che l'ex allenatore del Chelsea abbia già un accordo (verbale) di massima con l'amministratore delegato Beppe Marotta, il quale a sua volta avrebbe ottenuto il benestare all'operazione da Zhang Jindong. Il patron nerazzurro avrebbe comunicato al dirigente varesino di essere disposto a dare il benservito all'attuale tecnico solo se ci fosse la possibilità di puntare su un profilo superiore all'ex Roma, e naturalmente Conte risponde a questo identikit.

Pubblicità
Pubblicità

Nonostante ciò, il recente divorzio tra la Juventus e Allegri potrebbe stravolgere i piani di Marotta. Antonio Conte non avrebbe mai nascosto che sarebbe pronto a tornare alla guida della "Vecchia Signora" dopo il turbolento addio del 2014, dunque se dovesse arrivare una telefonata da Andrea Agnelli non ci penserebbe su due volte per mettere nero su bianco il "ritorno di fiamma" con la compagine torinese. Ben consapevoli di questa situazione, l'ad nerazzurro e il direttore sportivo Piero Ausilio avrebbero già pronto il cosiddetto "piano B" per la panchina della Beneamata.

Pubblicità

Anzi, in questo caso si potrebbe parlare di un vero e proprio "piano A", poiché il prescelto sarebbe proprio Allegri che, dunque, dopo aver vinto alla guida del Milan e della Juventus potrebbe puntare a ripetersi con l'Inter.

Allegri o Spalletti-ter se Conte va alla Juventus

La testata giornalistica QS (Quotidiano Sportivo) in queste ultime ore non esclude che possa esserci un riavvicinamento fra Antonio Conte e la Juventus, con il tecnico leccese che non riuscirebbe a resistere ad un eventuale corteggiamento della "Vecchia Signora".

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Inter

Se dovesse realmente delinearsi uno scenario di questo tipo, l'Inter rischierebbe di restare con un pugno di mosche in mano dopo essere stata ad un passo dall'ex Commissario Tecnico della Nazionale italiana. Beppe Marotta però, da dirigente esperto e avvezzo in cose di calcio, avrebbe già pronta la strategia alternativa che porterebbe proprio a Massimiliano Allegri.

L'ad interista potrebbe naturalmente contare sugli ottimi rapporti in essere con l'ormai ex allenatore della Juventus, il quale a sua volta sarebbe ben lieto di tornare a Milano (stavolta sponda nerazzurra) per avvicinarsi ulteriormente alla compagna Ambra Angiolini.

E se proprio con Allegri non dovesse arrivare la fumata bianca, allora arriverebbe il via libera allo "Spalletti-ter", considerando che il tecnico di Certaldo ha ancora due anni di contratto con il club milanese.

Ovviamente la società finora ha preferito restare in silenzio, poiché tutti sono concentrati esclusivamente sull'ultimo obiettivo stagionale ancora alla portata, ovvero la qualificazione alla prossima Champions League. Dunque, massima attenzione alla trasferta di Napoli prima e alla sfida interna con l'Empoli poi, dopodiché Marotta dovrà necessariamente svelare i suoi piani tra Antonio Conte, Massimiliano Allegri e la conferma di Luciano Spalletti.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto