E'stato il tormentone di questo finale di stagione, che si è concretizzato venerdì 17 maggio con l'ufficialità dell'esonero: parliamo di Juventus ed in particolar modo dell'addio di Massimiliano Allegri. Come ha confermato il presidente Agnelli nella conferenza stampa, la scelta è stata proprio del massimo dirigente, ribadendo come sia stato difficile prendere questa decisione, in quanto considera il tecnico toscano non solo un abile allenatore ma anche un grande amico.

In merito all'esonero di Allegri, ha parlato anche l'ex direttore generale della Juventus Luciano Moggi, che ai microfoni di Radio Kiss Kiss, ha detta la sua sostenendo che se la Juventus ha preso questa decisione, è perché evidentemente ha già in mano il sostituto del tecnico livornese.

I bianconeri avrebbero già il nome del sostituto di Max

Secondo Luciano Moggi, la Juventus ha già in mano il sostituto di Massimiliano Allegri.

L'organizzazione e la lungimiranza che contraddistingue la società bianconera sarà dimostrata in pieno anche in questa situazione, ma sarà difficile sostituire un grande tecnico come Massimiliano Allegri. Secondo l'ex direttore generale della Juventus, chiunque possa arrivare al posto del tecnico toscano, che sia Guardiola o Sarri, avrà difficoltà ad eguagliare e a confermare i risultati raggiunti da Allegri.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Calciomercato

Di certo, questo cambiamento potrebbe facilitare le altre società di Serie A, come Napoli ed Inter, che se sapranno rafforzarsi adeguatamente, potranno competere con la Juventus. Lo stesso Moggi ha ribadito che non conosce i motivi dell'esonero di Allegri, e quindi l'addio ha sorpreso anche l'ex direttore generale.

Il mercato della Juventus

Juventus-Atalanta sarà occasione per i tifosi bianconeri per salutare Massimiliano Allegri, dopo cinque anni di trionfi con i bianconeri ma non solo: ci sarà molto probabilmente una standing ovation anche per Andrea Barzagli, che a fine stagione si ritirerà dal calcio giocato e dovrebbe iniziare la sua carriera nello staff tecnico bianconero.

E proprio il ritiro del campione del mondo 2006 ed il probabile addio di Martin Caceres (che difficilmente sarà riscattato dalla Lazio) dovrebbero portare la dirigenza bianconera ad investire soprattutto in difesa, con il possibile arrivo di almeno due centrali. I nomi più chiacchierati a riguardo sono Hummels, De Ligt, Manolas, Romero e Ruben Dias ma gli acquisti potrebbero riguardare anche centrocampo e settore avanzato: in questo caso però dipenderà dalle cessioni di alcuni top player, come ad esempio Miralem Pjanic (che interessa a Paris Saint Germain e Real Madrid) e Douglas Costa, che ha mercato in Inghilterra.

Piace infatti a Tottenham e Manchester City.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto