In serie C, nella giornata di ieri 18 maggio, sono scese in campo le squadre impegnate per le gare di andata dei play out, il cui programma prevedeva per il girone A Lucchese-Cuneo terminata 2-0 per i toscani, nel girone C Paganese-Bisceglie terminata 2-1 per i padroni di casa, mentre l’altra gara per il girone B Virtus Verona-Rimini si svolgerà domani 19 maggio.

Oltre alle notizie che arrivano dai campi di gioco, in questo finale di stagione sono sempre più insistenti le voci che riguardano tre prestigiosi club alla ricerca di allestire formazioni in grado di essere protagonisti nella prossima stagione: parliamo della Reggina e delle neopromosse Avellino e Bari.

Braglia: 'Eventuale proposta della Reggina da valutare'

Per gli amaranto si è scomodato il tecnico del Cosenza Piero Braglia, il cui contratto scade al 30 giugno prossimo, seguito da diverse squadre di B e C dopo le ultime memorabili stagioni con il club calabrese.

Braglia ha dichiarato, come riportato dalla redazione di Tuttomercatoweb, che rimarrebbe volentieri a Cosenza, ma accetterebbe anche una categoria inferiore, specialmente se la richiesta dovesse arrivare dalla Reggina.

Infatti, parlando del club amaranto ha affermato: ‘E poi parliamo di Reggina, club molto quotato e piazza importante. È presto per dire come finirà, intanto aspetto notizie da Cosenza, poi se dovesse arrivare la chiamata da Reggio Calabria la valuterei’.

L’Avellino ha nel mirino il ds della Pro Vercelli Massimo Varini, molto quotato in Serie C, dopo il buon lavoro svolto in questi ultimi anni, tanto da finire anche nei piani del Carpi che vuole ripartire da lui per riaprire un ciclo vincente.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie C

Gli irpini non vogliono lasciare nulla al caso a sono al lavoro per costruire una squadra di tutto rispetto che si faccia valere anche in Serie C, alla luce del difficile campionato che si prospetta per la stagione prossima.

Il Bari vorrebbe il doppio salto di categoria in due anni

Da Avellino a Bari, dove il presidente De Laurentiis ha rilasciato alcune dichiarazioni che lasciano intendere le ambizioni del club biancorosso.

‘Sono contento di confermare l’allenatore Cornacchini, il club Manager Matteo Scala, e lo staff tecnico. Questa scelta viene dopo una bella promozione. Bari è una grandissima piazza’ ha affermato il massimo dirigente dei pugliesi.

Parlando dei programmi futuri, De Laurentiis ha aggiunto: ‘Non voglio parlare di budget, investiremo molto, saremo protagonisti nella nuova stagione’ ed ha confermato di voler realizzare una Academy per i giovani e di aspettare il bando per il problema dello stadio ‘San Nicola’.

Ed a proposito di sogni da realizzare, il club punta sul doppio salto di categoria e per costruire un team in grado di vincere anche l’anno prossimo si starebbe puntando su un prestigioso calciatore, Mirco Antenucci. Classe '84, nell’ultima stagione protagonista con la Spal. Antenucci, ormai trentacinquenne, sarebbe pronto a valutare un contratto biennale del Bari con un trattamento economico molto soddisfacente per la categoria.

Insomma, anche se siamo ancora alle battute finali della stagione 2018/19, già si preannuncia per la Serie C un’estate caldissima, potendo contare la categoria, soprattutto nel girone C, su "squadroni" del calibro di Avellino, Bari, una tra Catania e Trapani, ed ancora Casertana, Catanzaro per non parlare del fatto che, almeno allo stato attuale, sono da annoverare anche il Foggia ed il Palermo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto