Due giorni dopo la promozione in Serie B ottenuta con pieno merito sul campo dopo aver sconfitto il Piacenza nella finale di ritorno dei play off di Serie C, per i tifosi del Trapani arriva una sorta di doccia gelata. Meno di 24 ore dopo dalla grande festa che ha ubriacato di gioia un'intera città per una cadetteria riconquistata dopo due anni di 'purgatorio', era arrivata la notizia dell'acquisizione dell'80 per cento delle quote societarie da parte dell'imprenditore romano Giorgio Heller che già lo scorso dicembre aveva intavolato una trattativa con i vecchi proprietari, la famiglia Morace, per acquistare il club.

Pubblicità
Pubblicità

In una nota diffusa alla stampa dal diretto interessato, si era specificato che l'attuale proprietà rappresentata dall'amministratore delegato Maurizio De Simone restava titolare del 20 per cento delle quote e che l'atto sarebbe stato sottoscritto a breve dal notaio, dunque una notizia uffciosa più che ufficiale, ma data comunque per certa. Oggi però lo stesso De Simone ha smentito di aver raggiunto un accordo in tal senso, ribadendo che la società che lui rappresenta al momento è l'unica proprietaria del Trapani e che, sebbene ci sia una trattativa con la cordata rappresentata da Heller, non è l'unica in corso. Onde evitare equivoci, alla luce di una situazione che sta raggiungendo contorni paradossali, lo abbiamo raggiunto al telefono.

Pubblicità

'Ci sono almeno dieci trattative in corso'

Alla domanda su come mai Heller abbia prodotto un comunicato che ha quasi i canoni dell'ufficialità, Maurizio De Simone è stato molto chiaro. "Chi fa determinate cose poi si assumerà la responsabilità. Io lavoro per il Trapani e, dunque, lavoro per iscrivere la squadra al campionato. Per il resto lascio agli altri le chiacchiere". Dunque nulla di vero stando alle sue parole, almeno per quanto riguarda il raggiunto accordo sulla cessione delle quote reso pubblico da Heller, anche se la sua cordata resta comunque tra quelle interessate a rilevare il club siciliano.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie B

Questo lo conferma De Simone che definisce però questo gruppo imprenditoriale "uno dei tanti". "Ne ho almeno dieci di trattative in corso, tra cui la sua, ma nessuno ha privilegi o altre forme di esclusività. Al momento ci stanno almeno dieci trattative in corso, non sto mentendo".

I termini per l'iscrizione scadono il prossimo 24 giugno

Relativamente all'iscrizione al prossimo campionato di Serie B i tempi sono ormai parecchio ristretti.

I termini scadono il prossimo 24 giugno e non c'è alcuna proroga. De Simone sottolinea di stare facendo il possibile per rispettarli, anche perché alla base di tutto c'è un progetto. "Questo è il sogno del Trapani e l'iscrizione ha priorità su tutto. Iscriversi significa fare un progetto serio perché se ci dobbiamo iscrivere tanto per farlo, io non sono questo tipo di persona".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto