E’ il Nicolò Barella Day per il mercato dell’Inter. Il centrocampista ha iniziato oggi la sua avventura in nerazzurro, concluso il tira e molla che ha tenuto banco nelle ultime settimane, ora Conte è pronto ad abbracciarlo. Il giocatore dell’Under 21 azzurra si aggregherà alla squadra per la tournèe in Asia.

Il tecnico non si accontenta del mediano e spinge con i dirigenti per il sogno Romelu Lukaku, fosse per l’ex CT lo accoglierebbe già prima di partire per i primi test estivi.

L’obiettivo è difficile ma le parti stanno cercando di avvicinarsi, anche perché il giocatore è molto intrigato dal progetto nerazzurro. Il Manchester United ha alzato la posta fissando il prezzo a 83 milioni, ma Ausilio non è sembrato intimorito e sta studiando l’offerta giusta per convincere i Red Devils.

Mercato Inter: visite mediche, firma e ritiro per Barella

La giornata di oggi però per il mercato dell’Inter è tutta dedicata a Nicolò Barella. Il giocatore arriva dal Cagliari e ad oggi è l’acquisto più costoso della storia nerazzurra.

L’accordo con i sardi si basa su un prestito a 10 milioni di un anno con riscatto fissato a 35 in modo da arrivare a 45 milioni totali. Più di Vieri, più di Ronaldo, più di tutti i grandi giocatori passati sulla sponda nerazzurra di Milano nel corso della storia. La prima giornata di Barella all’Inter è iniziata questa mattina presto con le visite mediche all’Humanitas, superate a pieni voti, e poi il trasferimento al CONI per l’idoneità sportiva.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter Calciomercato

In mezzo qualche foto con addetti ai lavoro e molto curiosi. Intorno alle 14,15 il centrocampista dell’Under 21 è poi arrivato in sede per la firma sul nuovo contratto che lo legherà al club meneghino per cinque anni con stipendio fissato a 2,5 milioni a stagione. Firma, foto di rito e poi via già in viaggio verso il ritiro di Lugano dove lo aspetta Antonio Conte. Il tecnico è stato fondamentale nella chiusura della trattativa, l’ex CT ha chiamato personalmente il ragazzo e proprio dopo quel colloquio il giocatore si è convinto a vestire di nerazzurro, snobbando anche la Roma che ad un certo punto si era inserita nell’affare trovando l’accordo con il Cagliari.

I prossimi step dell’inizio dell’avventura di Barella all’Inter saranno un breve saluto ai nuovi compagni a Lugano, poi il rientro in Sardegna per gli ultimi giorni di ferie, più lunghe rispetto al resto del gruppo per la partecipazione all’Europeo Under 21 e poi martedì la partenza per la Cina insieme a tutta la squadra.

Lukaku vorrebbe l’Inter: si tratta con lo United

Conclusa la telenovela Barella, il mercato dell’Inter si inizia a concentrare su Romelu Lukaku. L’attaccante del Manchester United è il vero obiettivo di Conte per l’attacco, il tecnico lo ha messo in cima alla lista della spesa, più in alto anche dei vari Zapata e Rebic accostati recentemente ai nerazzurri.

Ausilio e Marotta vogliono Lukaku e il giocatore è molto intrigato dal progetto del club milanese. La sua avventura al Manchester United sarebbe sostanzialmente finita, vuole partire il prima possibile e Solskjaer non si metterà di traverso. Ieri c’è stato il primo contatto tra le società, lo United ha alzato la posta passando da 75 a 83 milioni per il cartellino. Un rialzo che non ha allontanato l’Inter: la cifra è alta, si proverà ad abbassarla, ma soprattutto si chiederà ai Red Devils si accettare un pagamento dilazionato nel tempo, magari in due anni per rendere possibile il sogno.

E’ questa la chiave, Ausilio ha ammesso i contatti ed è pronto a continuare il pressing. La trattativa non sarà breve, anzi, la sensazione è che continuerà per molto tempo ed è per questo che continua in parallelo l’affare Dzeko con la Roma. I segnali di riavvicinamento tra le due società sono chiare, manca l’accordo sulla cifra ma la grande voglia del bosniaco di approdare alla corte di Conte sta spingendo le parti a chiudere l’affare. Con l’alternativa Dzeko si potrà lavorare con calma a Lukaku, la sensazione è che sul fronte del belga lo sprint finale potrebbe arrivare con la cessione di Icardi che porterà in cassa una buona somma di denaro da aggiungere nell’affare con lo United. Il valzer dei bomber entra sempre più nel vivo per il mercato dell’Inter. Icardi lascerà un vuoto e Conte è pronto a chiedere ai dirigenti di riempirlo sia con Dzeko che con Lukaku.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto