In Serie A potrebbe presto esserci un grande valzer di attaccanti che vedrebbe coinvolta soprattutto l'Inter. I nerazzurri dovrebbero cedere Mauro Icardi in questa sessione di Calciomercato e il nuovo tecnico, Antonio Conte, avrebbe indicato quelli che dovrebbero essere i suoi sostituti, Romelu Lukaku e Edin Dzeko. La Roma, dal suo canto, avrebbe individuato anche il sostituto dell'attaccante bosniaco che sarebbe Gonzalo Higuain. Si chiuderebbe un cerchio con la Juventus che potrebbe sferrare l'assalto all'ormai ex capitano del club meneghino. Suning, però, vuole cercare di chiudere i due colpi nel reparto avanzato a prescindere dal futuro di Maurito, per avere poi una posizione di forza in un'ipotetica trattativa con i bianconeri o con il Napoli, altro club che ha mostrato interesse per Icardi.

Lukaku primo obiettivo

Il primo obiettivo dell'Inter per l'attacco è Romelu Lukaku, posto in cima alla lista dei rinforzi dal nuovo allenatore, Antonio Conte. Il tecnico è un grande estimatore del centravanti belga, tanto che lo avrebbe voluto con sé già al Chelsea. L'amministratore delegato, Giuseppe Marotta, e il direttore sportivo, Piero Ausilio, stanno facendo di tutto per accontentarlo. L'altro giorno l'agente del giocatore, Pastorello, era in sede per delineare la strategia per riuscire a strappare l'attaccante al Manchester United.

I Red Devils non sembrano disposti a lasciarlo andare tanto facilmente, nonostante un'annata al di sotto delle aspettative. La valutazione supera i settanta milioni di euro e i nerazzurri sembrano anche disposti ad assecondarla, ma con una formula particolare.

Il club meneghino, infatti, offre un prestito oneroso biennale da dieci milioni di euro con obbligo di riscatto fissato a sessanta milioni di euro.

La chiamata di Conte a Icardi

Per un Romelu Lukaku in entrata, c'è un Mauro Icardi in uscita in casa Inter. Il centravanti argentino non rientra nei piani dei nerazzurri e sarebbe nel mirino di Juventus e Napoli.

Il neo tecnico, Antonio Conte, si è ritrovato in mezzo ad un rapporto ormai delineato e deteriorato e sta cercando di muoversi nel miglior modo possibile. L'ex allenatore del Chelsea non ha nulla contro il giocatore e, nella famosa telefonata prima delle vacanze, gli avrebbe detto apertamente che non rientra nel progetto, ribandendogli comunque il concetto appena espresso: 'Nulla di personale'.

Si attende l'eventuale offerta della Juventus che prima deve cedere Higuain e Mandzukic. Occhio anche al Napoli che sarebbe disposto a mettere sul piatto sessanta milioni di euro più bonus. Il centravanti argentino, però, sembra preferire i bianconeri, almeno per il momento.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!