Ieri mattina (alle 9 del 9 agosto), l'Inter ha ufficializzato la notizia di Romelu Lukaku che ha scelto di indossare la maglia numero 9 per la stagione che sta iniziando. Il marketing di casa nerazzurra ha approfittato della coincidenza, contrassegnando questo importante momento proprio col numero 9, consegnando all'attaccante belga la maglia che, per diverse stagioni, è stata indossata da Mauro Icardi.

Un segnale di rottura col passato netto e inequivocabile, che non lascia spazio a dubbi o eventuali ripensamenti della società milanese. Icardi, ormai, rappresenta il passato nonostante sia ancora sotto contratto con l'Inter fino al 2021.

Il futuro di Icardi

Fino a qualche giorno fa, l'idea dell'attaccante argentino di restare comunque in nerazzurro poteva avere una minima logica. Adesso non più e per Maurito è arrivato il momento di decidere cosa fare 'da grande'. La situazione venutasi a creare non ha più alcuna logica e non è ipotizzabile che il giocatore decida di non giocare fino al 2021.

In questo momento, l'attaccante ha tre alternative, tutte italiane e tutte di alto livello: parliamo di Juventus, Roma e Napoli. Del resto, stiamo parlando di un calciatore di assoluto valore che ha dimostrato di poter fare la differenza a suon di gol.

La Juventus tenta il giocatore da diversi mesi e l'ex capitano nerazzurro, già quest'inverno, avrebbe pensato all'alternativa bianconera. Questo, secondo molti, è il motivo che ha scatenato l'ira dell'Inter, creando la dannosa situazione in cui si trovano adesso giocatore e società.

Il Napoli è la seconda pretendente ed è anche la società che ha fatto la proposta più allettante, sia per l'Inter che per l'argentino. Nonostante tutto, sembra che la famiglia Icardi non sia convinta del trasferimento in Campania.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Juventus Serie A

Poi è arrivato l'inserimento della Roma che, d'accordo con i nerazzurri, sarebbe favorevole ad intavolare una trattativa sullo scambio Icardi-Dzeko, naturalmente con cospicuo conguaglio a favore della società di Zhang.

Lo scambio Icardi-Dybala e il no di Agnelli

Una possibile soluzione sarebbe lo scambio Icardi-Dybala sull'asse Milano-Torino. Però, secondo una notizia riportata dal Corriere dello Sport, il Presidente Agnelli ha escluso categoricamente di cedere l'ex giocatore del Palermo ai nerazzurri.

Chiaro l'intento di non voler rinforzare gli 'odiati' rivali, che proprio ieri sono riusciti ad acquistare Lukaku e puntano ad impensierire i Campioni d'Italia.

Certo, con uno scambio così, sia l'Inter che la Juve risolverebbero un problema importante, ma l'idea che un giocatore possa far faville con la squadra avversaria non lascia dormire sonni tranquilli a nessuno. In questo modo, per Paulo Dybala restano le alternative Bayern Monaco e Paris Saint Germain. Due alternative di lusso che permetterebbero al Presidente bianconero di non vedere il calciatore in maglia nerazzurra e di incassare una cifra importante.

Probabilità e tweet

Ad oggi, la sensazione è che per Dybala si stia andando verso una permanenza a Torino e che l'unica alternativa valida siano i Campioni di Francia.

Per quanto riguarda Icardi, l'accordo con la Roma inizia a farsi possibile e dalla Capitale spinge anche l'ex compagno Juan Jesus che oggi, su Instagram, ha risposto ad una foto con un commento esplicito: "Ti aspetto". Mauro Icardi non ha mai aperto veramente alla Roma, ma l'idea di cambiare aria adesso sta diventando un'esigenza.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto