La Juventus è da sempre una società molto ambita dai giocatori, e anche in questo Calciomercato estivo è stato evidente che chi arriva in bianconero ha poi difficoltà ad andarsene. Da Higuain a Dybala fino a Khedira e Matuidi, sono solo alcuni dei casi di giocatori che, anche se sul mercato, hanno deciso di proseguire la propria esperienza professionale alla Juventus.

Alcuni invece hanno solo assaporato l'idea di trasferirsi a Torino, è il caso del centrocampista belga Alex Witsel, vicino al trasferimento in bianconero nell'estate 2016.

Il nazionale ha avuto modo di parlare a Goal.com, sottolineando come il suo arrivo a Torino era praticamente cosa fatta, tanto è che Witsel aspettò tutto il giorno in sede in attesa delle visite mediche e della firma del contratto con la Juventus.

'Aspettai tutto il giorno in sede, dovevo solo firmare il contratto'

Il centrocampista belga, attualmente al Borussia Dortmund, in un'intervista a Goal.com, ha parlato del suo mancato trasferimento alla Juventus nell'estate del 2016: il motivo sarebbe riscontrabile nella volontà del nuovo tecnico Mircea Lucescu, assunto in quell'anno dallo Zenit San Pietroburgo, di trattenere il belga.

La Juventus e la società russa, all'epoca proprietaria del cartellino del nazionale belga, avevano già raggiunto l'intesa sulla valutazione, ovvero 20 milioni di euro totali in cui erano compresi parte fissa e bonus. Come ha dichiarato Witsel a Goal.com: 'Aspettai tutto il giorno in sede, avevo già superato le visite mediche e in realtà dovevo solo firmare il contratto...' e quindi si trattava solo di una questione di tempo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Calciomercato

Ma lo Zenit fermò la trattativa. Lo stesso giocatore ha dichiarato che probabilmente non era il momento di lasciare la Russia.

Successivamente però il nazionale belga, quando gli si è presentata l'occasione di trasferirsi in Cina l'ha colta, per poi successivamente ritornare in Europa, al Borussia Dortmund.

La carriera di Axel Witsel

Axel Witsel, classe 1989, è cresciuto nel settore giovanile dello Standard Liegi, per trasferirsi nel 2011 al Benfica per circa 9 milioni di euro.

Nel 2012 è stato acquistato dallo Zenit San Pietroburgo per 40 milioni di euro, giocando quasi cinque stagioni in Russia e con la possibilità, nel 2016, come già accennato prima, di trasferirsi alla Juventus. Dopo il mancato passaggio in bianconero nell'estate del 2016, a gennaio 2017 è stato poi acquistato dal Tianjin Tianhai, società cinese, per 20 milioni di euro, firmando un contratto a 18 milioni di euro a stagione.

Una stagione e mezza in Cina, per ritornare poi in Europa ad agosto 2018, acquistato dal Borussia Dortmund per 20 milioni di euro.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto