Ormai mancano poche ore al big match della settima giornata della serie A Inter-Juventus. Una partita che potrebbe essere molto importante per il cammino di queste due formazioni nel campionato. Al momento, l'Inter comanda la classifica con 18 punti, un punteggio pieno, inseguita proprio dai bianconeri che hanno due punti in meno. Insomma Inter-Juventus mette in palio il primato in graduatoria ma è anche una partita molto sentita dalle due tifoserie.

Entrambe faranno di tutto per arrivare alla vittoria. Sarri ha ancora qualche dubbio di formazione da sciogliere alla vigilia della partita, facciamo il punto della situazione.

In difesa tutto confermato

L'undici bianconero vedrà tra i pali la presenza di Szczesny. Il portiere polacco sarà dunque il titolare e non potrebbe essere altrimenti, nonostante la grande esperienza del suo vice Buffon. Al centro della difesa l'accoppiata sarà quella vista nelle ultime settimane, vale a dire quella formata da Bonucci e De Ligt.

A sinistra non ci sono alternative ad Alex Sandro, che deve stringere i denti visto che in questo periodo è stato molto utilizzato. A destra con De Sciglio e Danilo out, toccherà ancora una volta a Cuadrado. Il giocatore colombiano ha dimostrato di saper giocare bene anche in quel ruolo. È un elemento con doti offensive, ma è migliorato molto nella fase difensiva nelle ultime uscite.

A centrocampo Sarri va sul sicuro

In Inter-Juventus non si faranno esperimenti, il tecnico bianconero vuole contare sui giocatori che hanno l'esperienza necessaria per gestire questi novanta minuti nel migliore dei modi.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Serie A

Pjanic dunque in cabina di regia. Al suo fianco ci sarà Khedira e tornerà anche Matuidi. Il francese è uno degli insostituibili nella formazione della Juventus, lo abbiamo visto giocare anche come terzino sinistro e non ci sono dubbi sul fatto che sia uno di quei giocatori capaci di dare equilibrio a tutta la squadra. Rabiot dunque dovrà accontentarsi probabilmente della panchina. Sulla trequarti Ramsey sembra avere più chance rispetto a Bernardeschi e non solo perché in Champions ha riposato. Il gallese può essere l'uomo in più in sfide del genere.

In attacco dubbio quasi risolto

Non mancherà in questo match Cristiano Ronaldo. Del resto il giocatore portoghese, anche quando non è in giornata, un colpo dei suoi alla fine riesce sempre a tirarlo fuori. Scenderà in campo come al solito dal primo minuto. Chi sarà il suo partner? Higuain in settimana ha dimostrato di essere davvero in grande forma, per cui Sarri dovrebbe preferirlo a Dybala, almeno dall'inizio.

Senza dimenticare però che la "Joya" può essere un'arma da sfruttare a match in corso.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto