La conferenza stampa di Antonio Conte verso Inter - Juventus è stata ricca di spunti. Il tecnico leccese, oltre a fare riferimenti all'imminente match di Serie A, si è soffermato sulla sconfitta dei suoi in Champions League, ma anche sulla situazione della sua 'stella' all' Allianz Stadium.

Come è noto infatti alcuni tifosi bianconeri hanno fatto partire una petizione con la richiesta di togliere la stella ad Antonio Conte, prima di tutto per la scelta del tecnico di allenare i 'rivali' dell'Inter e poi per le parole che di recente ha dedicato all'attuale società per cui lavora (ha affermato di essere il primo tifoso dell'Inter come di ogni squadra che allena).

Dichiarazioni che non hanno fatto piacere alla maggior parte dei sostenitori bianconeri, in quanto da sempre Conte rappresenta una bandiera, da giocatore ma anche da tecnico della Juventus. Proprio in riferimento a coloro che vogliono la rimozione della sua stella dallo Stadium, Conte ha usato parole pesanti, lanciando pure una frecciatina anche al presidente bianconero Andrea Agnelli.

'Quelli che vogliono rimuovere la mia stella sono ignoranti, non tifosi'

Secondo Conte "quelli che vogliono rimuovere la mia stella sono ignoranti, non tifosi".

Il tecnico dell'Inter ha ribadito che questo clima che si sta creando non gli piace. Inoltre ci ha tenuto anche a lanciare una frecciatina al presidente della Juventus Andrea Agnelli, dicendo: 'dispiace che il presidente bianconero sia intervenuto, perché intervenendo ha dato importanza a una proposta becera, volgare, priva di valore'. In questo modo avrebbe solo alimentato questi soggetti, definiti dal tecnico dell'Inter degli 'ignoranti'.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Calciomercato

Ha poi parlato dell'importanza dello sport, di come debba trasmettere valori importanti, sani e non di guerra e odio. Secondo Conte, si è arrivati ad un punto in cui si ha troppa paura delle reazioni dei tifosi, ed in qualche modo rimpiange la Premier League, che da questo punto di vista è un esempio. Finché la passione supererà questa situazione pesante andrà avanti, nel caso contrario dirà arrivederci.

Conte e la Juventus

Non è poi mancato nella conferenza stampa di Conte un riferimento alla Juventus e alla sua forza, facendo ai complimenti sia a Sarri che alla società. D'altronde ogni anno i bianconeri si rinforzano 'rischiando' di incrementare il gap rispetto alle altre società italiane.

Riguardo alla sua Inter, Conte ha detto che è iniziato un percorso per cercare di avvicinarsi sempre di più alla Juventus.

Infine in merito alla partita di Champions League persa a Barcellona, ha sottolineato come l'errore principale dell'Inter sia stato quello di difendere nel secondo tempo troppo vicino alla propria area di rigore, a differenza del primo dove invece la squadra aveva un baricentro avanzato.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto