Mercoledì 30 ottobre si giocheranno sette partite di Serie A. L'anticipo delle 19:00, però, sarà forse la partita più attesa del giorno: il Napoli di Ancelotti (momentaneamente quarto in classifica) affronta al 'San Paolo' l'Atalanta di Gasperini (momentaneamente in terza posizione, con un vantaggio di +3 punti rispetto al Napoli). La partita sarà visibile in esclusiva su Sky dalle ore 19:00.

Napoli-Atalanta: come arrivano le due squadre al match

Morale completamente diverso quello della vigilia per Napoli e Atalanta.

La squadra partenopea, infatti, viene da un momento tutt'altro che positivo in campionato: su 9 partite giocate ha raccolto 5 vittorie, 2 pareggi e due sconfitte. Tuttavia ha perso punti importanti che hanno spento l'entusiasmo dell'ambiente e che dopo hanno distanziato la squadra dalla testa della classifica. Il Napoli, dunque, non può permettersi di rallentare ancora anche perché alle spalle ha Roma, Lazio e Cagliari che in caso di vittoria potrebbero superarlo. Tutto un altro discorso quello dell'Atalanta: in campionato la squadra di Gasperini è una vera e propria corazzata: viene dalla vittoria a valanga di domenica (7 a 1 ai danni dell'Udinese) e cercherà di vincere per restare a -2 punti dall'Inter di Antonio Conte.

Dati impressionati quelli della Dea: dei 20 punti che ha, ben 13 sono arrivati in trasferta; in 9 partite ha segnato la bellezza di 28 gol: è il miglior attacco in Italia (con una media di 3 gol a partita) e uno dei migliori in tutti i massimi campionati europei (il Barcellona, per esempio, ha segnato 28 gol ma ha giocato una partita in più). Insomma: al Napoli non servirà una impresa perché ha una rosa all'altezza dell'Atalanta, ma sicuramente non sarà un impegno semplice.

Le probabili scelte di Napoli e Atalanta

Passiamo alle probabili formazioni iniziando dal Napoli.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Serie A SSC Napoli

Ancelotti ha pochi dubbi riguardo al modulo, che sarà il 4-4-2. In porta tornerà Meret. Emergenza in difesa: per questa gara sono indisponibili Manolas, Ghoulam, Malcuit e Hysaj; per questo i quattro scelti dovrebbero essere Di Lorenzo-Maksimovic-Koulibaly-Luperto (in ballottaggio con Mario Rui). A centrocampo sicuro il ritorno di Callejon mentre, per l'altra fascia, Insigne è in vantaggio (leggermente) su Zielinski per partire titolare; al centro pochi dubbi: Allan e Fabian Ruiz saranno i titolari.

In attacco sicuro del posto Mertens, che dovrebbe fare coppia con Lozano (in vantaggio su Milik).

Napoli: Meret, Di Lorenzo-Maksimovic-Koulibaly-Luperto, Callejon-Allan-Fabian Ruiz-Insigne, Mertens-Lozano.

Anche per l'Atalanta nessun dubbio sul modulo: sarà ancora una volta il 3-4-1-2 il modulo scelto da Gasperini. In porta Gollini, il tridente difensivo sarà composto da Toloi e Djimsiti più uno tra Kjaer e Masiello: il ballottagio è aperto. A centrocampo i designati saranno De Roon-Freuler per giocare al centro e Gosens più uno tra Hateboer e Castagne (il primo in leggerissimo vantaggio) per giocare sulle fasce.

Tantissimi i dubbi per i 3 davanti: sulla trequarti dovrebbe giocare Malinovsky dietro alle punte Gomez e uno tra Ilicic/Muriel (ballottaggio apertissimo).

Atalanta: Gollini, Toloi-Kjaer/Masiello-Djimsiti, Hateboer/Castagne-De Roon-Freuler-Gosens, Malinovski, Gomez-Muriel/Ilicic.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto