Il pronostico della vigilia è stato rispettato: la Juventus ha battuto per 3-1 l'Udinese. Non è stata una partita difficile per la squadra di mister Sarri, che ha ripreso quel filo interrotto con la vittoria in campionato dopo la sconfitta subita ad opera della Lazio all'Olimpico di Roma per 3-1. Il campione più discusso nelle scorse settimane, il portoghese Cristiano Ronaldo, ha risposto alle critiche sfoderando una prova assolutamente convincente, impreziosita da due goal. Ma i tifosi bianconeri hanno finalmente potuto vedere all'opera, oltre a CR7, anche la coppia argentina Higuain-Dybala, componendo per la prima volta quel trio delle meraviglie tanto invocato.

La cronaca della partita

La partita è andata liscia fin dall'inizio per la formazione juventina, che ha visto Buffon prendere il posto del titolare Szczenzy, nemmeno convocato per questa partita. Il portiere ha raggiunto nella speciale classifica delle presenze in bianconero un certo Alex Del Piero (478) ed è a una sola presenza dal record assoluto in Serie A, attualmente detenuto da Paolo Maldini. Al centro della difesa hanno giocato il giovane turco Demiral e il veterano Bonucci. La formazione di Sarri ha trovato subito il vantaggio nei primi minuti dell'incontro con Ronaldo, sfruttando un rimpallo del friulano Ekong su tiro di Dybala: tiro di esterno collo destro all'angolino basso, è 1-0 al 9°.

La Juventus è stata padrona del campo fin dall'inizio, tanto che l'argentino Higuain ha colpito il palo della porta avversaria con un tiro da 20 metri circa, al 36°; è il preludio alla seconda segnatura, sempre con CR7, che sfruttando l'imbeccata sempre dell'argentino, di sinistro insacca il suo secondo goal di giornata al 37°. Il terzo gol è arrivato con un colpo di testa di Bonucci al 45°.

Secondo tempo d'accademia calcistica per gli juventini, sempre padroni del terreno di gioco, che colpiscono al 6° minuto la traversa con la Joya.

Il predominio juventino non ha conosciuto sosta e al 40° Ronaldo ha avuto l'occasione di portare a tre le personali segnature in questa gara, ma purtroppo per lui ha colpito il palo. Alla fine l'Udinese ha trovato, in pieno recupero, il goal della bandiera al 49° con Pussetto, subentrato al 16° a Okaka. La Juventus ha fornito una prova convincente sotto tutti i punti di vista e mercoledì ha l'anticipo di campionato (sempre all'Allianz Stadium di Torino, dove ospiterà la Sampdoria) in quanto impegnata per la Supercoppa italiana contro la Lazio domenica sera.

Con questa vittoria i bianconeri sono tornati in vetta alla classifica, seppure in coabitazione con l'Inter, che ha pareggiato 1-1 con la Fiorentina.

Il tabellino della partita

Per la Juventus hanno giocato (4-3-1-2): In porta Buffon; in difesa Danilo, Demiral, Bonucci (33' st De Ligt), De Sciglio; a cetrocampo Rabiot, Bentancur, Matuidi; in attacco Dybala (32' st Bernardeschi); Higuain (36' st Douglas Costa), Ronaldo. A disposizione: Pinsoglio, Perin, Ramsey, Alex Sandro, Pjaca, Can, Rugani, Muratore. Allenatore: Maurizio Sarri Sarri

Per l'Udinese hanno giocato (3-5-2): In porta Musso; in difesa De Maio, Troost-Ekong, Nuytinck; a centrocampo Ter Avest, Fofana, Mandragora, de Paul (21' st Walace), Stryger Larsen (42' st Nestorovski); in attacco Okaka (18' st Pussetto), Lasagna.

A disposizione: Perisan, Nicolas, Sierralta, Opoku, Becao, Barak, Teodorczyk. Allenatore: Gotti

Arbitro: Fabrizio Pasqua di Tivoli

Assistenti di gara: Rocca e Baccini.

Quarto uomo: Volpi.

Var: Piccinini.

Avar: Di Iorio.

Marcatori: 9' pt, 37' pt Ronaldo (J), 45' pt Bonucci (J), 49' st Pussetto (U)

Note: Ammoniti: Dybala, Bentancur (J), Nuytinck (U). Recupero: 0' e 5'.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!