Lazio-Juventus finisce 3-1. Vittoria biancoceleste nell'anticipo serale del sabato in serie A e tanti voti alti per i biancocelesti nelle pagelle del confronto.

In vantaggio era andata per prima la Juventus nel primo tempo con Cristiano Ronaldo, abile a insaccare da due passi un assist di Bentancur. Ma la Lazio ha pareggiato prima del riposo con Luiz Felipe.

Nella ripresa un rosso a Cuadrado per fallo da ultimo uomo ha spezzato l'equilibrio. La Lazio ha segnato il raddoppio con Milinkovic Savic e poi ha fallito il colpo del ko, con Szczesny che ha parato un calcio di rigore a Immobile.

Terza rete che arriva comunque nel recupero grazie al neoentrato Caicedo.

Le pagelle della Lazio

Strakosha 6: rimane immobile sul gol di Ronaldo, si riscatta nella ripresa con un paio di buoni interventi.

Luiz Felipe 7: sempre più sicuro, sempre più forte. Segna un gol da vero centravanti.

Acerbi 6: mezzo voto in meno per l'errore che ha mandato in porta Dybala. Gli è andata bene in quel caso.

Radu 6.5: attento, concentrato, non sbaglia praticamente nulla.

Lazzari 6.5: ha corso davvero tantissimo sulla fascia destra mettendo in mezzo palloni invitanti, uno degli acquisti più riusciti.

Milinkovic Savic 7: segna il gol del sorpasso sfruttando al meglio la giocata di Luis Alberto, coronamento di una prova molto positiva. Dal 90' Caicedo 6.5: pochi minuti ma segna il gol del 3-1.

Leiva 6.5: la sua regia è magari poco appariscente, ma sempre efficace.

Luis Alberto 7.5: l'assist che manda in porta Milinkovic Savic vale il prezzo del biglietto. Dal 76' Parolo ng: entra per dare più consistenza alla mediana.

Lulic 6.5: con l'esperienza che ha non trema mai, sa sempre quale è la giocata giusta da fare.

Immobile 6.5: questa volta non va a segno, ma è comunque sempre nel vivo del gioco e pericoloso, gioca per la squadra. Fallisce il rigore del possibile 3-1. Dal 84' Cataldi ng: pochi minuti per lui.

Correa 7: è incredibile quanto movimento faccia svariando su tutto l'attacco, nonostante questo è sempre lucido.

I voti bianconeri

Szczesny 6.5: non può fare nulla sui gol incassati, ingenuo quando stende Correa, ma è bravissimo a neutralizzare il penalty.

Cuadrado 5: nel primo tempo nel quale è andato spesso in difficoltà, un po' meglio nella ripresa. Si becca però un rosso forse troppo severo per fallo da ultimo uomo.

Bonucci 5: nemmeno la sua esperienza stavolta serve per evitare il tracollo.

De Ligt 5: stecca la partita, non riesce mai a contenere Immobile e Correa, che gli sfuggono via come sabbia tra le dita.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Alex Sandro 5.5: deve badare a Lazzari che scende con costanza e questo lo limita nelle sue giocate.

Bentancur 6.5: buona prova con l'assist che porta al gol di Ronaldo. Poi deve uscire per infortunio dopo un fallo da lui stesso commesso. Dal 41' Emre Can 5.5: un po' in affanno sul piano del ritmo.

Pjanic 5.5: non ha modo di far valere le sue qualità tecniche, ingabbiato dal pressing biancoceleste.

Matuidi 6: tanta corsa ma spesso a vuoto, la sua prestazione è comunque sufficiente per l'impegno.

Bernardeschi 5.5: non riesce quasi mai ad essere incisivo, Sarri lo sacrifica quando la Juve rimane in dieci. Dal 70' Danilo ng: entra nel momento peggiore per la sua squadra.

Ronaldo 6.5: timbra il cartellino chiudendo un bel triangolo con Bentancur, poi ha altre occasioni per graffiare ma non sempre fa la scelta giusta.

Dybala 6: non sfrutta a dovere una grande occasione nella ripresa, peccato perché era tra i più in forma dei bianconeri. Dal 79' Higuain ng: c'era poco da fare nei dieci minuti finali con un uomo in meno.

Segui la nostra pagina Facebook!