La Juventus già dallo scorso Calciomercato estivo ha iniziato un processo di ringiovanimento della rosa, cercando di pescare i migliori talenti del mercato. In prima squadra sono arrivati De Ligt, Demiral, Romero e Pellegrini, e sono stati molti anche investimenti per il settore giovanile. Basti pensare agli arrivi per l'under 23 di giocatori come Rafia o Mota Carvalho, un 'lusso' per il campionato di Serie C.

Una politica giovani continuata anche a gennaio, con gli acquisti dei vari Kulusevki (resterà a Parma fino a giugno) e di Yannick Cotter dal Sion.

Nelle scorse ore è stato inoltre ufficializzato dal club bianconero l'arrivo del terzino sinistro ex Nantes Jean-Claude Ntenda, il quale sarà un rinforzo per la Primavera guidata da Lamberto Zauli, che ieri ha ottenuto il suo 14esimo risultato utile consecutivo battendo per 2-1 la Fiorentina.

Juventus, ufficializzato Ntenda

La Juventus ha quindi ufficializzato uno dei talenti più interessanti del calcio europeo. Seguito dalle principali società del Vecchio Continente, il terzino francese classe 2002 Ntenda sarà un rinforzo per la Primavera, ma alla lunga potrebbe entrare in prima squadra.

L'esterno ha vinto molto con il settore giovanile del Nantes ed è già parte protagonista delle rappresentative giovanili della Francia under 17 e under 18, con 10 presenze all'attivo. In Francia è stato soprannominato 'il nuovo Benjamin Mendy', soprattutto perché le sue caratteristiche sono molto simili al terzino del Manchester City. Corsa, progressione e buona tecnica, infatti, fanno parte del repertorio tecnico di Ntenda, che avrà modo e tempo di crescere nel settore giovanile della Juventus.

Il mercato di gennaio della Juventus

Ntenda si aggiunge anche all'esterno offensivo Yannick Cotter proveniente dal Sion e al centrocampista offensivo argentino Matias Soulé, arrivato a parametro zero a gennaio dopo il contratto scaduto con il Velez Sarsfield.

E' evidente quindi la strategia bianconera: acquistare i migliori talenti e farli crescere in Primavera o nell'Under 23 in modo di velocizzare quanto prima il passaggio in prima squadra.

Soffermandoci invece sulla prima squadra, a rischio cessione ci sono il mediano Emre Can e il centrocampista offensivo Marco Pjaca. Il tedesco, dopo l'ennesima esclusione dai titolari in Coppa Italia contro l'Udinese, starebbe pensando di trasferirsi in un'altra società soprattutto perché vuole essere convocato agli Europei 2020 con la nazionale tedesca.

Piace al Paris Saint Germain, al Manchester United ed al Tottenham. Per quanto riguarda invece il croato, non è escluso che possa rimanere a Torino come alternativa del settore avanzato. Maurizio Sarri stima molto il centrocampista offensivo e quando era tecnico del Napoli aveva provato ad acquistarlo nel 2016, prima che scegliesse di trasferirsi alla Juventus.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!