Mauro Icardi e la Juventus non si sarebbero per niente dimenticati l'uno dell'altra. Dopo gli ammiccamenti dello scorso Calciomercato estivo, quando il bomber argentino era un separato in casa Inter e considerava la squadra torinese come sua meta preferita, a partire da giugno si potrebbe riaprire l'ipotesi bianconera per il centravanti sudamericano. Questi attualmente è un giocatore del Paris Saint-Germain, essendosi trasferito in Francia il 2 settembre in prestito con diritto di riscatto. Tuttavia, secondo il quotidiano Repubblica, sembra proprio che "Maurito" non abbia tutta questa voglia di continuare a lungo la sua avventura parigina.

In queste ultime settimane Wanda Nara, moglie-manager dell'ex capitano interista, avrebbe ricominciato a studiare la strategia migliore per favorire concretamente (questa volta) il trasferimento del marito alla corte della "Vecchia Signora". La soluzione risiederebbe in una clausola del contratto in essere tra Icardi e Psg che consentirebbe al calciatore di opporsi ad un eventuale passaggio in via definitiva alla società del presidente Al-Khelaifi. Tutto ciò gli darebbe la possibilità di tornare all'Inter per fine prestito, facilitando così la Juventus che potrebbe contattare gli storici rivali per discutere proprio dell'attaccante di Rosario.

L'inserimento di Mauro Icardi nella compagine francese è stato a dir poco positivo: dopo un breve periodo di ambientamento, il numero 18 della squadra allenata da Tuchel ha ricominciato a segnare a raffica. Considerando la recente tripletta siglata in Coppa di Francia in occasione del 6-1 rifilato dal Psg al Saint-Etienne, l'ex Sampdoria ha portato a 17 il suo bottino di marcature in 19 presenze tra Ligue 1 e coppe internazionali e nazionali.

Piuttosto sibilline le sue dichiarazioni al termine del match: "Del futuro parleremo a fine stagione". Subito dopo ha chiarito che, comunque, non gli dispiacerebbe restare in terra transalpina. Ma questa chiosa è sembrata quantomai una frase di circostanza.

La Juventus starebbe ancora seguendo la vicenda Icardi

La Juventus starebbe attendendo sorniona gli sviluppi del rapporto contrattuale tra Mauro Icardi e il Paris Saint-Germain.

Nonostante il direttore sportivo Fabio Paratici abbia lasciato intendere che ormai si tratta di un capitolo chiuso, in realtà l'ex numero 9 dell'Inter piacerebbe ancora (eccome) al club torinese. In particolare, in vista della prossima stagione, la società di Andrea Agnelli sarà chiamata a fare i conti con l'età anagrafica dei suoi giocatori offensivi: Cristiano Ronaldo già il 5 febbraio spegnerà 35 candeline, mentre Gonzalo Higuain va verso i 33 anni e sarebbe felice di poter chiudere la carriera al River Plate. Di conseguenza, sarebbe opportuno rinverdire il reparto d'attacco inserendovi un "purosangue del goal" come Icardi che dal 19 febbraio avrà 27 anni.

Naturalmente, se "Maurito" e Wanda Nara dovessero realmente soffocare sul nascere l'intenzione del Psg di riscattarlo versando all'Inter 70 milioni di euro a giugno, dovrebbero poi vedersela proprio con il club milanese che, in tal caso, non sarebbe così disposto ad andare incontro alle intenzioni del giocatore. Dando per scontato che non ci sarà alcuna possibilità di una "seconda vita" in nerazzurro, la Juventus potrebbe approfittare del mancato trasferimento definitivo del centravanti sudamericano ai campioni di Francia in carica per sedersi al tavolo delle trattative con Beppe Marotta e i suoi collaboratori.

Ricordiamo che il contratto che Icardi ha rinnovato con l'Inter fino al 2022 prima di passare al Paris Saint-Germain in prestito, prevede una clausola rescissoria da 110 milioni solo per le società estere, quindi se alla porta di Viale Liberazione dovesse bussare Paratici, ci sarebbe da decidere anche la valutazione dell'attaccante sudamericano, e quasi certamente sarà tutt'altro che semplice per le due storiche antagoniste del calcio italiano raggiungere un accordo.

Ma gli eventuali sviluppi di quest'intricata situazione sono ben lungi dal poter essere previsti in questa fase: giugno è ancora piuttosto lontano, e nel frattempo l'ex bomber interista potrà proseguire nell'aggiornare il suo score di reti con la casacca parigina, continuando chissà a studiare il piano migliore per poter rientrare dalla prossima stagione in Italia ed indossare quella maglia della Juventus che già avrebbe voluto far sua la scorsa estate.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!