Il pareggio della Lazio contro l'Hellas Verona nel recupero della diciassettesima giornata di campionato ha confermato che le prime due in classifica, dopo 22 partite di Serie A, sono Juventus ed Inter. Se infatti avesse vinto contro la squadra di Juric, la Lazio avrebbe potuto scavalcare l'Inter e portarsi al secondo posto a due punti dalla Juventus. Resta quindi evidente che le principali candidate alla vittoria finale del campionato sono appunto Juventus ed Inter, anche se la Lazio è pronta a sfruttare qualche passo falso delle prime due.

Proprio sulle prime due in classifica si è soffermato l'ex punta del Torino Marco Ferrante, che a Tuttomercatoweb.com ha detto la sua sulle loro possibilità di vittoria del campionato. Per l'ex giocatore degli anni '90 ed inizio anni 2000 la Juventus resta la favorita, non tanto per un discorso di qualità della rosa ma per motivi di mentalità. Secondo Ferrante infatti la squadra di Conte non ha ancora fatto lo step definitivo per diventare una squadra vincente ed è un lavoro che si acquisisce con il tempo.

Per Ferrante l'Inter ha un problema di carattere

Marco Ferrante, a Tuttomercatoweb.com, ha detto la sua sulla lotta per il campionato, dichiarando che "la differenza tra Inter e Juventus è che se nell'Inter un giocatore forte parte fuori, può creare qualche malumore". Cosa che invece non succede alla Juventus, in quanto "tutti stanno zitti e pedalano". Per l'ex giocatore del Torino infatti l'Inter ha ancora un problema di carattere, deve acquisire quella mentalità vincente che permette alle grandi squadre di arrivare a trofei importanti.

Un lavoro che spetterà al tecnico dell'Inter Antonio Conte che inevitabilmente richiede del tempo. Si è poi soffermato sul mercato dell'Inter dichiarando che Alexis Sanchez e Sebastiano Esposito non sono riserve all'altezza di Lautaro Martinez e Romelu Lukaku. Ha poi aggiunto "sarei stato curioso di vedere all'Inter Olivier Giroud, che è una prima donna".

Olivier Giroud è stato vicino all'arrivo nel campionato italiano

Proprio la punta francese è stata vicinissima al trasferimento nel campionato italiano a gennaio, si era parlato di un interesse dell'Inter ma anche della Lazio. Proprio la società di Lotito aveva trovato l'intesa con il giocatore per un contratto di due anni e mezzo, ma il rifiuto del Chelsea di cedere la punta della nazionale francese ha impedito che la trattativa si concretizzasse. Alla fine all'Inter sono arrivati gli esterni Ashley Young e Victor Moses (rispettivamente da Manchester United e Fenerbahce), ma l'acquisto più rilevante è stato senza dubbio quello del centrocampista ex Tottenham Christian Eriksen.

Per quest'ultimo l'Inter ha investito circa 20 milioni di euro.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!