La venticinquesima giornata di campionato è stata evidentemente condizionata dal coronavirus, che ha portato al rinvio di diverse partite. Delle prime in classifica le uniche che hanno giocato sono Juventus e Lazio, con i bianconeri che hanno vinto 2 a 1 contro la Spal e gli uomini di Simone Inzaghi che hanno battuto il Genoa per 3 a 2. Non sono mancati episodi arbitrali rilevanti, iniziando già dall'anticipo del venerdì. Il gol del pareggio del Napoli contro il Brescia arriva su rigore per fallo di mano di Mateju, sanzione giusta anche se Orsato ha voluto verificare al Var se prima non ci fosse stato un tocco di gamba del difensore del Brescia.

Polemiche evidenti anche in Spal-Juventus, con lo schermo del Var che non funzionava. C'è stato infatti un fallo da rigore di Rugani su Missiroli, con la partita sul 2 a 0 per la Juventus. Proprio per il mancato funzionamento dello schermo l'arbitro La Penna non ha potuto riguardare il contatto fra i due giocatori. Come prevede il regolamento in caso di malfunzionamento della tecnologia Var, si è affidato alla cabina del Var, guidata dall'arbitro Lo Bello. Quest'ultimo ha preso la decisione giusta, invitando La Penna a decretare il rigore.

Le polemiche in Fiorentina-Milan e Genoa-Lazio

Altre polemiche hanno riguardato il match Fiorentina-Milan, soprattutto in merito al rigore del pareggio assegnato alla squadra di Iachini. Decisione corretta seppur a limite, secondo Virgilio Sport. Annullato anche un gol al Milan per fallo di mano di Ibrahimovic anche se il braccio era attaccato al corpo. L'arbitro Calvarese però ha rispettato il regolamento in quanto sono punibili tutti i falli di mano che aiutano il giocatore a sistemarsi la palla, siano essi volontari o involontari.

Polemiche anche in Genoa-Lazio per un presunto fallo di mano di Cataldi in area laziale. Dal Var però è sembrato evidente come il centrocampista della Lazio non abbia toccato con il braccio il pallone ma con la schiena. Decisione corretta quella presa dall'arbitro Maresca.

La classifica reale e quella senza errori arbitrali

La classifica reale dice Juventus prima in classifica a 60 punti, Lazio seconda a 59 e Inter terza a 54 (ma con una partita in meno).

Seguono Atalanta, Roma, Napoli e Milan (con la squadra di Gasperini che ha una partita in meno) rispettivamente a 45, 42, 36 e 36 punti. Per quanto riguarda invece quella senza errori arbitrali stilata da Virgilio Sport, la classifica dice questo: Inter 59; Juventus 54; Lazio 53; Atalanta 47; Napoli 43; Roma 42. La squadra fra l'altro ha una partita in meno quindi potenzialmente potrebbe essere a 62 punti. Se mettiamo in parallelo le due classifiche, possiamo notare un -5 per l'Inter, un -7 del Napoli ma soprattutto un +6 per Juventus e Lazio. Queste ultime quindi sarebbero le più agevolate dal punto di vista arbitrale.

Segui la nostra pagina Facebook!