Neanche il tempo di archiviare la brutta sconfitta nel derby d'Italia contro la Juventus che l'Inter deve già voltare pagina. I nerazzurri, infatti, saranno impegnati nell'andata degli ottavi di finale di Europa League contro il Getafe. L'andata si giocherà in uno stadio Meazza a porte chiuse a causa dell'emergenza relativa al Coronavirus. I nerazzurri stanno faticando non poco nelle ultime settimane. Gli spagnoli, invece, sono la vera rivelazione della Liga e navigano in piena zona Champions League.

Le ultime su Inter e Getafe

L'Inter arriva alla sfida di Europa League con tante domande. Incognite legate alla questione ambientale vista l'emergenza relativa al Coronavirus che sta affliggendo la Nazione, ma non solo.

Le ultime uscite hanno visto una squadra in crisi di risultati, con soli nove punti raccolti nelle ultime sette partite. In campionato la squadra di Antonio Conte viene in particolare da due sconfitte consecutive. Prima del ko contro la Juventus, infatti, era arrivata la sconfitta esterna contro la Lazio allo stadio Olimpico. Ora i nerazzurri sono terzi in classifica con 54 punti, a -9 dalla Juventus e a -8 dalla Lazio, pur avendo una partita da recuperare, in casa contro la Sampdoria. Ai sedicesimi di Europa League eliminato il Ludogorets con due vittorie, 2-0 in Bulgaria e 2-1 a Milano.

Il Getafe è una delle grandi rivelazioni di questa stagione. Gli ospiti sono in piena lotta per la zona Champions nella Liga, essendo quarti in classifica con 46 punti, a -1 dal Siviglia attualmente terzo.

La squadra di Bordalas nell'ultimo turno di campionato ha pareggiato 0-0 in casa contro il Celta Vigo. In Europa League, invece, ai sedicesimi ha eliminato una delle grandi favorite alla vittoria finale, l'Ajax. Nella gara di andata in Spagna successo per 2-0, mentre ad Amsterdam è arrivata la sconfitta per 2-1 nel match di ritorno.

Probabili formazioni Inter-Getafe

Il tecnico dell'Inter, Antonio Conte, potrebbe anche cambiare modulo e passare alla difesa a quattro, come visto anche nel ritorno dei sedicesimi contro il Ludogorets. Spazio a D'Ambrosio e Young sulle fasce, con Godin e Ranocchia in mezzo. A centrocampo dovrebbe esserci Eriksen dal primo minuto dopo la panchina contro la Juventus, schierato sulla linea dei trequartisti.

A completare il reparto Borja Valero in cabina di regia, Gagliardini, (il quale sarebbe in ballottaggio con Candreva, se giocasse quest'ultimo ci sarebbe un 3-5-2) e Barella, con quest'ultimo che ha giocato solo un'ora contro i bianconeri. In attacco Sanchez e Lukaku, con Lautaro che potrebbe partire dalla panchina visto che non sembra essere al top della forma.

Il tecnico del Getafe, Bordalas, dovrebbe scendere in campo con un classico 4-4-2. La coppia d'attacco sarà formata da Angel e Mata. Gli esterni di centrocampo, con il compito di svolgere la doppia fase, saranno Nyom e Kenedy. In mezzo al campo, invece, dovrebbero esserci Arambarri e Maksimovic.

Inter (4-3-1-2): Handanovic; D'Ambrosio, Godin, Ranocchia, Young; Barella, Borja Valero, Gagliardini (Candreva); Eriksen; Lukaku, Sanchez.

Getafe (4-4-2): Soria; Suarez, Dakonam, Etxeita, Miramontes; Nyom, Arambarri, Maksimovic, Kenedy; Angel, Mata

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!