I tifosi della Juventus, così come i sostenitori di tutti i club di Serie A, nella giornata di ieri 4 marzo sono venuti a conoscenza delle importanti decisioni prese dal governo per il campionato italiano. Infatti, le istituzioni hanno deciso che il calcio andrà avanti nonostante l'emergenza sanitaria, ma le partite, fino al 3 aprile, si giocheranno a porte chiuse. Di questa importante decisione ne ha parlato anche il presidente della Juventus Andrea Agnelli che ha sottolineato come la posizione della sua società è sempre stata chiara.

Juventus-Inter si giocherà nel prossimo weekend

Nelle ultime ore si è fatta chiarezza sui recuperi delle partite di Serie A che sono state rinviate lo scorso weekend.

Le istituzioni hanno deciso che le prossime gare si disputeranno tutte a porte chiuse. Dunque, anche l'attesissima sfida tra la Juventus e l'Inter si giocherà, quasi sicuramente l’8 marzo a questo punto, ma senza la presenza del pubblico. Questa misura è stata presa per la tutela della salute pubblica vista l'epidemia legata al famigerato virus. Di questa importante cautela ne ha parlato anche Andrea Agnelli: "La salute pubblica è fondamentale. La nostra posizione è stata chiara fin da subito", ha dichiarato il presidente della Juventus nel corso dell'evento FT Business of football summit. Inoltre, Andrea Agnelli ha spiegato di aver discusso del tema anche con il presidente dell'Inter, Steven Zhang.

"So che Steven Zhang ha una posizione simile alla mia. Ho grande rispetto per Steve, abbiamo discusso dell’epidemia un paio di settimane fa", ha detto Agnelli. Dunque, sia per la Juventus che per l'Inter la priorità è sempre stata la salute pubblica.

Chiellini in dubbio

Questa mattina, la Juventus si è ritrovata alla Continassa per proseguire la preparazione agli ordini di Maurizio Sarri.

I bianconeri adesso sanno che nel prossimo fine settimana sfideranno l'Inter e, dunque, lo staff bianconero è solo concentrato sul derby d'Italia. Per questo match resta in dubbio Giorgio Chiellini che ha un piccolo fastidio all'adduttore. I prossimi giorni saranno decisivi per capire come sta il numero 3 juventino e Sarri deciderà se schierarlo dal primo minuto contro l'Inter.

Semifinale di Coppa Italia rinviata a data da destinarsi

Nella serata di martedì 3 marzo la Prefettura di Torino ha predisposto il rinvio della semifinale di ritorno di Coppa Italia fra la Juventus e il Milan. La sfida è stata posticipata a data da destinarsi. Inoltre nella mattinata di mercoledì 4 marzo, la Lega ha comunicato che anche la partita fra Napoli e Inter è stata rinviata. Adesso resta da capire quando verranno recuperate queste sfide poiché il calendario sembra parecchio affollato e la collocazione di queste due gare è complicata. Al momento le ipotesi al vaglio sarebbero due: la prima prevederebbe la disputa delle due semifinali il 13 maggio, con la finale che si terrebbe il 20 maggio.

Mentre la seconda opzione potrebbe portare i vertici del calcio a far slittare la finale di Coppa Italia in estate. Nei prossimi giorni comunque si capirà qualcosa di più sulle sorti della Tim Cup.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!