La Juventus si appresta a riprendere gli allenamenti in vista della semifinale di ritorno di Coppa Italia contro il Milan. Come ha confermato il governatore del Piemonte Cirio il match si disputerà a porte aperte per i soli residenti del Piemonte, con l'esclusione dei residenti in Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna e dalle province di Savona e Pesaro e Urbino. L'emergenza Coronavirus ha offuscato in parte i problemi che hanno riguardato la squadra di Sarri soprattutto nel match contro il Lione, dove i bianconeri sono apparsi molto passivi e poco concreti nel settore offensivo. Dopo il match di Champions League i tifosi bianconeri si sono riversati sui social criticando in particolar modo il tecnico Maurizio Sarri.

A stemperare i toni ci ha pensato però un ex giocatore della Juventus ed attuale tecnico Paulo Sousa. Quest'ultimo alla Gazzetta dello Sport ha parlato di diversi argomenti associati alla Juventus, dichiarando "la Juventus ha uno dei centrocampi più forti al mondo". Ha poi spezzato una lancia a favore di Maurizio Sarri, aggiungendo "le critiche a Sarri sono premature, perché per inculcare la sua idea di calcio ha bisogno di tempo".

'Ho detto ad Agnelli di prendere Cristiano Ronaldo'

Il tecnico portoghese ha poi confermato come il tecnico toscano voglia il controllo del gioco e la transizione difensiva e sono caratteristiche che si acquisiscono con il tempo, essendo la squadra bianconera a giocare in modo completamente diverso con la gestione di Massimiliano Allegri.

Ha poi aggiunto che la sconfitta in Champions non è una sorpresa in quanto il Lione è una squadra pragmatica ma anche di qualità, inoltre ha una delle punte migliori del campionato francese, Dembelé. Ovviamente la Juventus giocherà in maniera diversa nella partita di ritorno. Elogi da parte di Paulo Sousa alla società bianconera, sottolineando come abbia la capacità di migliorarsi ogni anno.

Ha poi dichiarato "ho detto ad Agnelli di prendere Cristiano Ronaldo". Ed a quanto sembra il presidente bianconero lo ha ascoltato, acquistando CR7 la stagione scorsa.

Secondo il tecnico portoghese, Ronaldo è uno stimolo ed una motivazione per tutti i suoi compagni, inoltre inserire un campione del genere in un contesto già vincente incrementa inevitabilmente le possibilità di vincere finalmente la Champions League.

I sostenitori bianconeri sperano ovviamente che le parole di Paulo Sousa possano concretizzarsi già in questa stagione. Ha poi detto la sua sul tecnico dell'Inter, Antonio Conte, sottolineando come sia un allenatore che pretenda molto dalla sua squadra ma dà anche molto.

Attualmente il tecnico portoghese guida il Bordeaux nel campionato francese, anche la squadra naviga a meta classifica. Si trova infatti al dodicesimo posto con all'attivo 9 vittorie, 9 pareggi e 9 sconfitte.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina Cristiano Ronaldo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!