Amara sorpresa nell'uovo di Pasqua nerazzurro. In questi ultimi giorni si stavano susseguendo diverse indiscrezioni che volevano l'Inter pronta ad attuare una strategia di mercato per strappare Lionel Messi al Barcellona. Soprattutto dall'Argentina erano rimbalzate diverse voci che avevano sottolineato come fosse concreto l'interesse del club del Gruppo Suning verso il fuoriclasse argentino. I sogni della tifoseria della Beneamata, però, si sono spenti di fronte alle affermazioni del diretto interessato che, durante una diretta Instagram, ha definito questi rumors di Calciomercato come delle "fake news".

Messi si è collegato sul social network per fare chiarezza sul suo futuro, probabilmente stanco delle continue indiscrezioni che ormai circolavano da troppo tempo sul suo conto. Il capitano del Barcellona, in merito ad un probabile trasferimento all'Inter dalla prossima stagione o ad un ritorno in patria al Newell's Old Boys, senza mezzi termini ha zittito tutti, dicendo che si tratta di notizie fasulle. Dunque, soprattutto in casa nerazzurra, dovranno mettersi l'anima in pace: la "Pulce" non ha alcuna intenzione di lasciare la Liga e neanche la società blaugrana.

Su tutte, pare che il 6 volte Pallone d'Oro abbia voluto smentire le voci che sostenevano di una trattativa che lo avrebbe visto in procinto di trasferirsi all'Inter insieme al compagno di squadra Thiago Alcantara.

Subito dopo, lasciando intendere che queste voci di corridoio sono alquanto surreali, ha fatto una riflessione breve ma significativa: "Meno male che nessuno ci crede".

Infine, soffermandosi su una vicenda extra-calcistica, Leo Messi ha chiarito che non ha affatto pagato la maxi-cauzione da 1,5 milioni di dollari per la scarcerazione di Ronaldinho che era stato arrestato in Paraguay.

Attualmente, l'ex campione brasiliano è agli arresti domiciliari in un albergo di Asuncion.

Braida aveva già avvisato l'Inter: 'Certi discorsi su Messi sono utopia'

Qualche ora fa, prima della smentita ufficiale di Lionel Messi, sono arrivare anche le parole di Ariedo Braida che, di fatto, ha anticipato le esternazioni del campione argentino.

Il direttore sportivo del Barcellona, intervistato dalla Gazzetta dello Sport, non ha esitato nel definire "pura utopia" le ultime notizie che volevano l'Inter pronta a piombare sull'asso sudamericano. D'altronde, il dirigente friulano ha anche sottolineato che nella squadra catalana l'attaccante è ormai "il re indiscusso".

Braida ha anche colto l'occasione per dare un consiglio proprio all'Inter. Parlando del presunto interesse del Barça per Lautaro Martinez, ha detto che secondo lui, se davvero la società milanese punta a tornare a vincere in Italia e in Europa, non dovrebbe affatto privarsi del suo bomber. L'ex dirigente del Milan ritiene come il numero 10 della squadra di Antonio Conte sia "un attaccante completo, molto forte.

Assolutamente da tenere".

Insomma, nessuna piacevole sorpresa targata Leo Messi nell'uovo di Pasqua interista ma, chissà, l'eventuale e piacevole conferma della permanenza a Milano di Lautaro Martinez.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!