La crisi economica europea porterà inevitabilmente un deprezzamento del valore del cartellino dei giocatori. Un fattore che potrebbe agevolare il mercato e renderlo più movimentato. In Italia ci si attende molto da Inter e Juventus, pronte a confermarsi ad alti livelli anche la prossima stagione. Anche il Milan potrebbe attingere molto sul mercato, soprattutto se dovesse essere confermato l'arrivo in panchina del tedesco Ralf Rangnick. Il tecnico ex Lipsia sarebbe il preferito del Ceo Ivan Gazidis non solo come guida tecnica ma anche per la sua abilità di saper pescare i migliori talenti del calcio europeo.

Proprio il tedesco avrebbe fatto un nome alla dirigenza del Milan per il prossimo Calciomercato estivo, quello della punta classe 1997 Luka Jovic. Il calciatore serbo è stato pagato 60 milioni di euro la scorsa estate dal Real Madrid, che lo ha acquistato dall'Eintracht Francoforte. Rangnick lo conosce molto bene avendolo affrontato in Bundesliga con il Lipsia ed avrebbe indicato nel serbo il rinforzo ideale per il nuovo progetto tecnico del Milan. La società spagnola potrebbe avallare la cessione considerando il fatto che in questa stagione con Zidane ha avuto pochissimo spazio per mettersi in evidenza.

Rangnick potrebbe portare Jovic del Real Madrid

Secondo calciomercato.com, il Milan è al lavoro per attuare una vera e propria rivoluzione affidandosi ad un nuovo progetto tecnico.

Il possibile arrivo di Rangnick sulla panchina rossonera potrebbe determinare infatti una serie di cessioni, alcune di queste anche pesanti. In tema arrivi il nome suggerito dal tecnico tedesco è quello di Luka Jovic del Real Madrid, che potrebbe quindi ereditare il posto da titolare di Zlatan Ibrahimovic.

La punta svedese, in caso di arrivo di Rangnick, potrebbe considerare anche l'addio al Milan e non rinnovare il suo contratto in scadenza a fine stagione 2019-2020. Luka Jovic sarebbe considerato il sostituto ideale in quanto garantirebbe fisicità e tecnica al settore avanzato rossonero. La crisi economica potrebbe agevolare la trattativa in quanto, con il deprezzamento attuale dei cartellini dei giocatori, Jovic potrebbe essere acquistato per 40 milioni di euro.

Milan, prestito biennale più obbligo di riscatto per arrivare a Jovic

Non è escluso poi che possa essere definita una trattativa che possa agevolare gli acquirenti. Si parla infatti di una possibile formula impostata su un prestito biennale ed un obbligo di riscatto. In questo modo si favorirebbe una dilazione di pagamento. A riguardo il direttore sportivo della Juventus Fabio Paratici, in un'intervista a Sky Sport, ha dichiarato che il prestito più obbligo di riscatto potrebbe essere una delle modalità di mercato che andrà per la maggiore durante il calciomercato estivo.

Segui la pagina Milan
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina Real Madrid
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!