In un periodo in cui il calcio è sottoposto ad uno stop forzato come tutti gli altri sport, si guarda parecchio al passato ed alle statistiche. Sky ha passato in rassegna tutte le finali dei Campionati Mondiali di calcio dal 1930 al 2018, dunque 88 anni di storia e, in particolare, ha puntato l'attenzione sui club di appartenenza dei calciatori che hanno avuto la bravura di scrivere il proprio nome nel tabellino tra i marcatori dell'ultimo atto. C'è parecchia Italia ed è certamente un vanto per la nostra Serie A. In particolare a guidare la classifica è l'Inter a quota 8, un record che i giocatori nerazzurri hanno costruito negli ultimi cinquant'anni di Mondiali, dall'edizione del 1970 in poi.

Le otto reti interiste nelle finali dei Mondiali

L'Inter è pertanto la squadra più prolifica, relativamente ai propri esponenti che hanno indossato la maglia della nazionale, nelle finalissime mondiali. Si parte dunque da Roberto Boninsegna, in rete nella finale dei mondiali messicani del 1970 tra Italia e Brasile: 'Bonimba' segnò il gol dell'1-1, momentaneo pareggio degli azzurri che avrebbero poi perso 1-4. Un altro gol interista in maglia azzurra arriva stavolta da una finale vittoriosa, quella tra Italia e Germania Ovest (3-1) ai campionati di Spagna '82 quando Alessandro Altobelli siglò il 3-0. Nella finale messicana del 1986 tra Argentina e Germania Ovest andrà invece a segno Karl-Heinz Rummenigge, primo gol tedesco con i sudamericani avanti 2-0, Albiceleste che vincerà poi 3-2.

Pesantissimo invece il gol su rigore di Andy Brehme nel 1990 in Italia, ancora Germania Ovest-Argentina con la rappresentativa teutonica che vincerà per l'appunto 1-0 sollevando la Coppa del Mondo. Poi è il turno di Ronaldo, la sua doppietta che stende la Germania nella finale dei mondiali nippo-coreani del 2002 (2-0) e che permette al Brasile di vincere il quinto titolo mondiale, il 'Fenomeno' poche settimane dopo sarebbe passato al Real Madrid.

Impossibile dimenticare il volo di Marco Materazzi nella finale tra Italia e Francia del 2006, rete dell'1-1 da parte del difensore interista con gli azzurri che vinceranno poi ai rigori. Infine il gol di Ivan Perisic in Francia-Croazia di Russia 2018, marcatura 'inutile' considerato il 4-2 che permetterà ai transalpini di tornare sul tetto del mondo.

Juventus e Santos sul podio

Al secondo posto c'è la Juventus a quota 6, i bianconeri in gol nelle finali del mondiali sono 'Mumo' Orsi (1934), Paolo Rossi e Marco Tardelli (1982), Zinedine Zidane (2 gol nella finale del 1998) e Mario Mandzukic (2018). Gradino più basso del podio per il Santos con 5 reti tra le quali spiccano ovviamente quelle di Pelé (2 nel 1958 e 1 nel 1970), le altre due sono state realizzate da Zito (1962) e Carlos Alberto (1970).

Bayern Monaco e West Ham a quota 4

Scendendo dal podio, troviamo appaiate al quarto posto il Bayern Monaco e il West Ham. Per i bavaresi sono andati a segno Paul Breitner (1 nel 1974 e 1 nel 1982), Gerd Muller (1974) e Mario Götze (2014), mentre per gli 'hammers' i marcatori sono coloro che consegnarono all'Inghilterra il primo e finora unico titolo mondiale nel 1966, 4-2 alla Germania Ovest deciso dalla tripletta di Geoff Hurst e dal gol di Martin Peters.

Lazio, Triestina e Bologna tra i club con 2 gol

Troviamo poi diversi club a quota 2 e tra questi la Lazio e la Triestina: sono le doppiette che decisero la finale del 1938 vinta 4-2 dall'Italia sull'Ungheria, realizzate da Silvio Piola e Gino Colaussi che giocavano, rispettivamente, in maglia biancoceleste e alabardata. Due gol anche per il Bologna, segnati da Angelo Schiavio (1934) ed Helmut Haller (1966), davvero niente male considerato che 2 gol sono stati realizzati nel complesso anche da giocatori del Real Madrid, Valdano nel 1986 e Zidane nel 2006. Sempre con 2 reti all'attivo anche il Nacional Montevideo (Cea e Castro nel 1930), il Sao Paulo (Friaca nel 1950 e Gerson nel 1970), il Penarol (Schiaffino e Ghiggia nel 1950), il Rot-Weiss Hessen (la doppietta di Rahn nel 1954), la Honved (Puskas e Czibor sempre nel 1954), il Vasco da Gama (doppietta di Vavà nel 1958) ed il Valencia (doppietta di Kempes nel 1978).

Un solo gol per Milan, Barcellona e Ajax

Completiamo la classifica con le altre squadre i cui portacolori hanno messo a segno una sola rete nelle finali dei Mondiali, in questa statistica rientrano certamente club prestigiosi. Si parte con il Milan (Liedholm nel 1958), per poi proseguire con Barcellona (Iniesta nel 2010), Manchester United (Pogba 2018), PSG (Mbappé 2018), Atletico Madrid (Griezmann 2018), Arsenal (Petit 1998) e Ajax (Neeskens 1974). In questa classifica anche Club Atletico Bella Vista (Dorado 1930), Racing Club Montevideo (Iriarte 1930), Club Sportivo Buenos Aires (Peucelle 1930), Huracan (Stabile 1930), Slavia Praga (Puc 1934), Mtk Budapest (Titkos 1938), Ferencvaros (Sarosi 1938), Norimberga (Morlock 1954), Flamengo (Zagallo 1958), Orgryte (Simonsson 1958), Botafogo (Amarildo 1962), Palmeiras (Vavà 1962), Dukla Praga (Masopust 1962), Colonia (Weber 1966), Independiente (Bertoni 1978), Roda (Nanninga 1978), Brest (Brown 1986), Nantes (Burruchaga 1986) e Werder Brema (Voeller 1986).

Segui la pagina Curiosità
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!