Il presidente del Torino Urbano Cairo è stato ospite su Rai Radio 1, nella trasmissione radiofonica Un giorno da pecora. Tanti gli argomenti trattati, fra questi inevitabilmente la Coppa Italia, vinta dal Napoli ai danni della Juventus. Proprio il massimo dirigente granata non ha nascosto la sua soddisfazione sul risultato ottenuto dai campani. Ha infatti dichiarato: "Per chi faceva il tifo in finale? È piuttosto facile immaginarlo, sono il presidente del Torino, fra l'altro simpatizzo un po' per il Napoli".

Cairo sul futuro professionale di Belotti

Urbano Cairo si è soffermato anche sul futuro professionale del suo capitano, Andrea Belotti.

Il presidente del Torino ha dichiarato: "Belotti non lo vendo, è un attaccante strabiliante e anche nel giro della Nazionale, perché dovrei cederlo? È una bandiera". Ha poi ammesso di aver ricevuto importanti offerte per il suo centravanti ma che le ha respinte volutamente e non se ne è mai pentito. Ha poi aggiunto: "Non mi hanno messo sul piatto 100 milioni altrimenti sarei stato costretto a venderlo ma preferisco non parlare di numeri, Belotti rimane al Torino".

Cairo su Torino-Udinese

Altro argomento affrontato dal presidente del Torino è stato il match della sua squadra contro l'Udinese, giocatosi martedì 23 giugno e che ha visto la vittoria sofferta dei granata. Grazie al successo contro i friulani il Torino si è portato a più 6 dal terzultimo posto conteso fra Genoa e Lecce.

Sull'argomento Cairo ha dichiarato: "È stata una buona partita, molto solida e compatta. Meritavamo la vittoria già contro il Parma, ieri sera abbiamo fatto bene". Il presidente ha sottolineato che era normale soffrire in quanto c'era pressione. Per il Toro era fondamentale vincere per tirarsi fuori da una classifica complicata.

Nelle prossime due partite il Torino è atteso da scontri difficili: sabato sarà in Sardegna per la sfida contro il Cagliari mentre martedì arriverà a Torino la Lazio. Il massimo dirigente granata ha affrontato anche la questione Scudetto, sottolineando che ha una preferenza per la vittoria finale. Ha infatti dichiarato: "L’Inter è una squadra importante a Milano, io non dico nulla però così vende di più la Gazzetta".

La lotta scudetto in Serie A

Le parole di Cairo nei confronti dell'Inter non sono state di buon auspicio, considerando il mezzo passo falso degli uomini di Conte contro il Sassuolo, match disputatosi il 24 giugno e finito 3 a 3. Attualmente i nerazzurri sono a -8 dalla Juventus mentre hanno accorciato di un punto nei confronti della Lazio. La squadra di Inzaghi infatti è stato sconfitta 3 a 2 dall'Atalanta a Bergamo ed attualmente si trova a +4 dagli uomini del tecnico pugliese.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Torino Calcio
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!