Juventus-Milan, semifinale di ritorno della Coppa Italia, si giocherà venerdì 12 giugno con fischio d'inizio fissato per le ore 21. Mancava solamente l'ufficialità riguardo all'orario della sfida, che sarà trasmessa in chiaro su Rai 1 e che sarà senz'altro molto seguita dagli sportivi italiani. Sarà infatti la prima partita che si giocherà in Italia dopo l'emergenza Coronavirus ed è facile pensare che in tanti si incolleranno al teleschermo.

Il match d'andata si è concluso sul punteggio di 1-1, un risultato che adesso pone la Juventus in leggero vantaggio per la qualificazione alla finalissima di Coppa Italia.

Un trofeo ovviamente al quale entrambe le formazioni tengono tantissimo, per questo motivo è lecito aspettarsi una sfida molto tirata, nonostante le condizioni atletiche delle due squadre non potranno essere al top, visto il lungo periodo di stop.

Per questa sfida di Coppa, così come per l'altra semifinale tra Inter e Napoli in programma il 13 giugno, non sono previsti tempi supplementari. In caso di ulteriore parità al termine dei novanta minuti regolamentari, si procederà direttamente con i calci di rigore per stabilire la squadra che supererà il turno.

Le probabili formazioni di Juventus-Milan

Sembrano esserci pochi dubbi riguardo le formazioni di Juventus-Milan.

Tra i bianconeri dovrebbe esserci la conferma di Gigi Buffon tra i pali.

Del resto l'esperto estremo difensore in Coppa Italia ha sempre avuto spazio. In difesa dovrebbero giocare Cuadrado, De Ligt, Bonucci e Alex Sandro. Panchina per Chiellini. La novità più importante è sicuramente a centrocampo, dove Sarri dovrebbe preferire Bentancur a Pjanic nel ruolo di regista. Il "volante" sudamericano pare aver scalzato il bosniaco dal ruolo di titolare.

Ai suoi lati ci saranno Khedira e Matuidi. In avanti la novità è l'utilizzo dal primo minuto di Douglas Costa, che comporrà il tridente insieme a Ronaldo e Dybala.

Anche nel Milan paiono esserci pochi dubbi, ma anche perché il tecnico Pioli è alle prese con delle assenze molto pesanti. Sono infatti squalificati Ibrahimovic, Theo Hernandez e Castillejo.

L'attaccante svedese sarebbe stato comunque ugualmente assente a causa di un infortunio. E allora Milan in campo con il 4-3-2-1, con il solo Rebic di punta che sarà supportato da Paquetà e Calhanoglu, chiamati al doppio lavoro di copertura ma anche di supporto all'attaccante. In porta ovviamente ci sarà posto per Donnarumma, mentre la linea difensiva dovrebbe vedere Conti e Calabria come esterni, con Romagnoli al centro che sarà affidato da Kjaer. In regia ci sarà Bennacer, affiancato da Kessiè e da Bonaventura.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Milan
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!