Comincerà il 21 ottobre alle 21 il cammino nella Champions League 2020/2021 dell'Atalanta di Gianpiero Gasperini. Impegno danese per i bergamaschi, di scena sul campo del Midtjylland, formazione alla prima apparizione in assoluto alla fase a gironi. Atalanta che, reduce dalla sconfitta per 4-1 in Serie A contro il Napoli, è chiamata a una reazione d'orgoglio. Rispetto alla sfida con i partenopei, Gasperini dovrebbe mandare in campo una formazione diversa, con il ritorno di diversi titolari. Tra tutti Luis Muriel, che tanto bene ha fatto in questo inizio di stagione in coppia con Duvan Zapata.

Ancora indisponibile Aleksej Mirančuk, giocatore che conosce bene la competizione. Out anche Ruslan Malinovski per un problema all'addome, oltre ai lungodegenti Gollini, Caldara, Piccini e Carnesecchi.

La probabile formazione dell'Atalanta

Rispetto alla sfida con il Napoli, Gasperini dovrebbe ritornare al 3-4-1-2. Si rivedrà Hans Hateboer sulla destra, confermato Robin Gosens a sinistra. Occhio al ruolo degli esterni, spesso decisivi con i loro inserimenti in area di rigore. In difesa, spazio dal primo minuto per Djimsiti, José Luis Palomino e Rafael Toloi: torna in panchina, dunque, Cristian Romero, deludente nell'ultima di campionato. Atalanta che a centrocampo dovrebbe rivedere il duo composto da Remo Freuler e Marten De Roon, con Mario Pasalic pronto a subentrare nella ripresa per far rifiatare uno dei due.

Sulla trequarti confermatissimo il "Papu"Gomez, l'uomo in più di questa squadra, pronto a innescare Muriel e Zapata.

ATALANTA (3-4-1-2): Sportiello; Toloi, Palomino, Djimsiti; Hateboer, De Roon, Freuler/Pasalic, Gosens; A. Gomez; D. Zapata, Muriel.

Midtjylland-Atalanta, la probabile formazione dei danesi

Per cercare di arginare le spiccate doti offensive dell'Atalanta, il tecnico dei danesi, Brian Priske, dovrebbe affidarsi al già collaudato 4-2-3-1, facilmente mutabile in fase offensiva in un 4-3-3 con Pione Sisto e Awer Mabil pronti ad alzarsi.

Al centro dell'attacco spazio al classe '95 Sory Kaba, calciatore rapido e abile nell'uno contro uno. Linea di difesa a quattro composta da Joel Andersson, Erik Sviatchenko, Alexander Scholz e Paulinho. Nel centrocampo a due spazio dal primo minuto a Evander da Silva Ferreira e Jens Cajuste. In caso di 4-3-3 inziale pronto Frank Onyeka, al momento unico dubbio per Pirske: ballottaggio aperto con Anders Dreyer.

MIDTJYLLAND (4-2-3-1): Hansen; Andersson, Sviatchenko, Scholz, Paulinho; Evander, Cajuste; Onyeka/Dreyer, Pione Sisto, Mabil; Kaba.

Atalanta, le parole di Gasperini: 'Sfida da non sottovalutare'

"Affrontiamo questa partita sapendo di dover fare meglio rispetto a Napoli". Parole lapidarie quelle di Gasperini, nella classica conferenza stampa della vigilia. Il tecnico si aspetta una svolta e non esiste palcoscenico migliore della Champions perché questo accada. L'attenzione, però, è tutta sulla pericolosità dell'avversario: "Li conosciamo, li abbiamo seguiti. Siamo di fronte a una sfida da non sottovalutare e a una squadra che gioca un calcio moderno, pressando con tutti i giocatori", commenta il tecnico nerazzurro.

Novità video - Atalanta, i probabili cambi di Gasperini in Champions
Clicca per vedere

Un focus particolare è riservato all'attacco della formazione danese: "Dovremmo seguire tutti i loro attaccanti con grande attenzione, non soltanto Sisto. Il nostro primo obiettivo sarà limitarli là davanti". Ultima battuta su Josip Ilicic: "Sta bene e ha bisogno di giocare. Josip è completamente recuperato e fisicamente è a un buon livello. Deve migliorare la sua condizione giocando".