Crotone-Juventus è un incontro che all’apparenza si presenta molto sbilanciato a favore della formazione ospite. I bianconeri sono infatti i campioni d’Italia in carica e hanno come obiettivo la conquista del decimo titolo consecutivo. La Juventus arriva alla sfida contro i calabresi dopo 3 settimane senza gare ufficiali. Il quarto turno di campionato segue infatti il fine settimana dedicato agli incontri delle nazionali e nel turno precedente la gara dei torinesi contro il Napoli non si è disputata a causa della mancata presentazione della compagine partenopea. Il tecnico Andrea Pirlo ha quindi potuto lavorare all’inserimento dei nuovi acquisti nei propri schemi e si presenterà a Crotone con l’intenzione di strappare l’intera posta in palio.

I padroni di casa invece chiudono la graduatoria con zero punti avendo ottenuto 3 sconfitte in altrettante partite disputate. I ragazzi di Stroppa hanno evidenziato parecchie ingenuità che sono state fatali soprattutto nelle circostanze delle reti subite e fino a questo momento hanno pagato in maniera notevole il salto di categoria dalla serie B alla serie A. Non mancano tuttavia le attenuanti ai rossoblu che hanno apportato parecchi cambiamenti all’organico ed hanno effettuato parecchi acquisti negli ultimi giorni di mercato. Anche in questo caso quindi il tecnico calabrese ha potuto utilizzare la sosta dedicata agli impegni delle nazionali per lavorare con i nuovi innesti in modo da inserirli nel gruppo che lo scorso anno ha ottenuto la promozione dalla serie cadetta.

Le probabili formazioni di Crotone-Juventus, in programma sabato 17 ottobre alle ore 20:45 allo stadio “Scida” di Crotone, valida per la 4^ giornata della Serie A 2020/2021, saranno prive di diversi interpreti degli organici a disposizione di Giovanni Stroppa e Andrea Pirlo.

Qui Crotone

Il Crotone [VIDEO] dovrebbe affrontare i bianconeri utilizzando il 3-5-2 e affidando la protezione dei pali della propria porta a capitan Cordaz.

Nel reparto arretrato il tecnico della formazione calabrese deve rinunciare a Cuomo e Gigliotti che devono ancora smaltire alcuni lievi contrattempi fisici. La scelta diventa quindi quasi obbligata con la linea difensiva che dovrebbe essere formata da Magallan, Marrone e Golemic. In mezzo al campo non ci sarà uno degli elementi più importanti del Crotone vale a dire Benali e quindi in posizione centrale dovrebbero giocare Messias, arretrato dalla solita posizione di attaccante, Cigarini e Zanellato.

Sulle corsie esterne Molina e Reca sono in vantaggio nei ballottaggi con Rispoli e Mazzotta.

In attacco di fianco all’intoccabile Simy dovrebbe essere schierato Dragus favorito per una maglia da titolare su Siligardi.

Qui Juventus

La Juventus dovrebbe sfidare i rossoblu con il 3-4-1-2 e con Szczesny ancora preferito a Buffon nel ruolo di estremo difensore titolare.

La retroguardia sarà sempre priva di De Ligt che dovrebbe rientrare a novembre e quindi dovrebbe essere la stessa delle due gare finora disputate con Danilo, Bonucci e Chiellini titolari e Demiral a disposizione in panchina.

In mezzo al campo Rabiot deve ancora scontare un turno di squalifica, diretta conseguenza dell’espulsione rimediata contro la Roma.

Bernardeschi ed Alex Sandro hanno quasi recuperato dai rispettivi infortuni ma risulta prematuro un loro inserimento nella lista dei convocati. In posizione centrale è quindi ballottaggio a tre per due posti con Arthur e Betancur favoriti per una maglia da titolare su Mckennie. Sulle fasce laterali dovrebbero giocare Cuadrado a destra e Frabotta a sinistra con l’ultimo arrivato Chiesa a disposizione in panchina.

In attacco Ramsey dovrebbe essere il trequartista alle spalle della coppia formata da Kulusevski e Ronaldo. Il gallese potrebbe tuttavia lasciare spazio a Dybala con conseguente passaggio al 3-4-3 con Morata destinato alla panchina.

Probabili formazioni

Crotone (3-5-2): Cordaz; Magallan, Marrone, Golemic; Molina, Messias, Cigarini, Zanellato, Reca; Dragus, Simy.

A disposizione: Festa, Spolli, Mustacchio, Crociata, Gomelt, Mazzotta, Pereira, Rispoli, Yabukiv, Eduardo, Siligardi, Vulic. Allenatore: Stroppa.

Juventus (3-4-1-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, Chiellini; Cuadrado, Arthur, Betancur, Frabotta; Ramsey; Kukusevski, Ronaldo. A disposizione: Buffon, Pinsoglio, Demiral, Vrioni, Mckennie, Portanova, Dybala, Morata, Chiesa. Allenatore: Pirlo.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!