La scorsa estate la Juventus ha tesserato Weston McKennie dallo Schalke 04. Il centrocampista statunitense è arrivato in prestito e si è ritagliato subito un posto importante nella squadra di Andrea Pirlo. McKennie ha dimostrato anche grande duttilità e ultimamente ha giocato al posto di Aaron Ramsey sulla trequarti.

Riguardo al numero 14 juventino si è espresso a Tmw Radio Antonio Di Gennaro. Il commentatore televisivo ha espresso qualche dubbio sulla valutazione che è stata data per l'acquisto di McKennie: "Vedere McKennie che viene valutato 28 milioni e la Juve che lo prende. Boh, ripeto, qualcosa non mi torna".

Di Gennaro ha paragonato il centrocampista statunitense a Thiago Alcantara che è stato pagato solo 30 milioni.

I dubbi di Di Gennaro

Antonio Di Gennaro, intervenuto a Tmw Radio, ha espresso qualche perplessità sul prezzo del cartellino di Weston McKennie. Infatti, il commentatore ha messo a confronto il centrocampista della Juventus con Thiago Alcantara: "Uno come lui venduto a 30 milioni. C'è qualcosa che non quadra, il Liverpool ha fatto un grande colpo". Dunque, per Di Gennaro la valutazione che è stata fatta per Weston McKennie sarebbe sostanzialmente eccessiva rispetto a quella di Thiago Alcantara.

Di Gennaro parla di Dybala

Antonio Di Gennaro ha espresso la sua opinione anche su altri giocatori della Juventus e lo ha fatto a Radio Bianconera.

Il commentatore Rai ha parlato del momento particolare di Paulo Dybala: "È un campione. Non so se dipenda dal rinnovo o dalla condizione fisica che ora dovrà ritrovare". Per Di Gennaro il numero 10 juventino si deve ritrovare, ma con al suo fianco giocatori come Cristiano Ronaldo e Alvaro Morata ce la può fare.

Infine, il commentatore televisivo ha sottolineato che Dybala potenzialmente è un titolare: "Dybala se sta bene per me gioca sempre, certo deve dare continuità".

Di Gennaro parla di Sarri

Lo scorso anno la Juventus non è riuscita ad esprimersi al meglio ma sotto la gestione di Maurizio Sarri ci sono state delle difficoltà.

Antonio Di Gennaro ha proprio parlato dell'ex tecnico bianconero: "Voleva cambiare il dna della Juve ma non è una cosa che si può cambiare". Per l'ex giocatore e ora commentatore televisivo la Juventus con Allegri ha ottenuto risultati importanti: "La Juventus è quella e sarà sempre quella, deve vincere, è nel suo Dna e lo dice la sua storia".

Infine, Di Gennaro ha espresso la propria opinione su Federico Bernardeschi che negli ultimi mesi è apparso un po' un difficoltà: "È attaccante esterno da quando è nato, perché cambiargli ruolo?". Per Antonio Di Gennaro il numero 33 juventino non è un terzino né una mezz'ala.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!