Il nome di Christian Eriksen continua a tenere banco in casa Inter. Il centrocampista danese non sta riuscendo a mostrare le proprie qualità in nerazzurro e per questo motivo nelle ultime settimane è finito nel banco degli imputati. Già questa estate si era parlato di una sua possibile partenza, bloccata dal presidente, Steven Zhang, che ha rifiutato di cedere il giocatore in prestito secco al Borussia Dortmund. Una formula che sembra non piacere neanche al classe 1992, che a gennaio potrebbe prendere in considerazione di dire addio a Milano soltanto a titolo definitivo.

Eriksen via solo a titolo definitivo

Il nome di Christian Eriksen potrebbe caratterizzare la prossima sessione di calciomercato, a gennaio. Il centrocampista danese ormai sembra essere ai margini dello scacchiere tattico di Antonio Conte e per questo motivo l'Inter potrebbe prendere in considerazione di cederlo dopo soltanto un anno. Il giocatore, infatti, è stato acquistato per poco più di 20 milioni di euro dal Tottenham, ad un prezzo inferiore rispetto a quello che era il suo valore anche per il contratto in scadenza che aveva a giugno. I nerazzurri furono bravi a bruciare la concorrenza di Paris Saint Germain e Real Madrid.

Eriksen, però, non è mai riuscito a mostrare il proprio valore, offrendo spesso prestazioni al di sotto delle aspettative.

Lo scorso anno ha messo a segno due reti in Europa League, una in campionato e una in Coppa Italia mentre in questa stagione non è mai riuscito a timbrare il cartellino nonostante le cinque presenze in campionato. Proprio Conte in conferenza stampa ha voluto sciogliere i dubbi sul suo impiego in campo visto che ha ammesso di non vederlo nel ruolo alla Pirlo, sottolineando come giocando lì vedrebbe penalizzate le sue qualità.

Il classe 1992, però, potrebbe lasciare Milano ma, stando a quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, avrebbe fatto sapere di essere disposto a farlo solamente a titolo definitivo, chiudendo le porte ad una possibile partenza in prestito.

Le squadre interessate a Eriksen

Non mancano le squadre interessate a Christian Eriksen in vista di gennaio.

Visto il diktat imposto dal centrocampista danese, però, l'Inter potrebbe essere costretta ad intavolare uno scambio visto che sono poche le società che possono permettersi investimenti in un periodo storico molto critico dal punto di vista economico. Le squadre con il quale i nerazzurri potrebbero sedersi al tavolo delle trattative sono l'Arsenal, scambiandolo con Granit Xhaka, il Bayern Monaco, inserendo nell'affare Corentin Tolisso, e il Paris Saint Germain, essendo sempre viva l'ipotesi di uno scambio con Leandro Paredes.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!