Il calciomercato invernale potrebbe essere caratterizzato da diverse trattative importanti. Potrebbe esserci infatti molto lavoro per i dirigenti sportivi delle società di calcio, anche se si pensa soprattutto a cedere più che ad investire. La crisi economica dovuta all'emergenza coronavirus si è abbattuta inevitabilmente anche sul mondo del calcio, condizionando le strategie di mercato dei top club europei. Fra queste troviamo il Barcellona, che in questa fase sta pensando ad alleggerire la rosa. Ci sono infatti diversi giocatori che non sarebbero considerati delle prime scelte da parte del tecnico Ronald Koeman.

Ci riferiamo ad Antoine Griezmann e a Philippe Coutinho. La punta francese piace all'Inter e potrebbe rientrare nell'affare che porterebbe Lautaro Martinez in Spagna. Il brasiliano invece, come scrive Calciomercato.it, piace alla Juventus, soprattutto se si dovesse concretizzare la partenza di Paulo Dybala. Come ha sottolineato l'opinionista de 'Chiringuito Tv' Labo Carrasco, il Barcellona proverà a piazzare sul mercato sia Griezmann che Coutinho già a gennaio.

Coutinho possibile opportunità di mercato a gennaio

La Juventus a gennaio potrebbe cogliere un'importante occasione di mercato. Il Barcellona infatti sarebbe pronta a cedere a condizioni agevolate il centrocampista offensivo Philippe Coutinho. Si parla di una valutazione per il brasiliano di circa 70 milioni di euro, somma importante che però la società catalana potrebbe accettare anche su una dilazione di pagamento.

Una sorta di prestito biennale con diritto di riscatto, un po' come è già successo per gli acquisti di Mckennie, Morata e Chiesa da parte della Juventus. Tutto però potrebbe dipendere dalla partenza o meno di Dybala. Qualora l'argentino non dovesse trovare l'intesa sul rinnovo di contratto, la società bianconera potrebbe cederlo la prossima estate.

Anche perché, avendo il contratto in scadenza a giugno 2022, rischierebbe di liberarsi fra due anni a parametro zero.

L'arrivo di Coutinho sarebbe favorito dal 'Decreto Crescita'

Coutinho piace alla Juventus ma l'attuale stipendio che percepisce al Barcellona (10 milioni di euro) non agevolerebbe un eventuale investimento da parte della Juventus. A favore di un approdo del brasiliano a Torino ci sarebbe però il 'Decreto Crescita' stabilito dal governo italiano, che incentiva gli investimenti su giocatori che arrivano dall'estero da parte delle società di calcio.

Questo significa che la Juventus avrebbe una tassazione agevolata sullo stipendio da retribuire a Coutinho.

Sempre in tema arrivi a gennaio, la Juventus potrebbe investire su uno fra De Paul e Locatelli in caso di partenza di Sami Khedira.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!