Il calcio africano piange la morte di Pape Bouba Diop, ex centrocampista del Senegal. Avrebbe compiuto 43 anni il prossimo 28 gennaio, ma si è spento ieri 29 novembre dopo una lunga malattia.

Una carriera importante quella dell'ex giocatore senegalese, che vanta il prestigioso riconoscimento di aver realizzato il primo della sua nazionale in un mondiale. Diop ha infatti segnato la prima rete nel mondiale 2002 disputato in Giappone-Corea contro la Francia, contribuendo al successo 1-0 degli africani nei confronti dei campioni del mondo in carica.

La carriera da giocatore di Pape Bouba Diop

Gli esordi di Diop sono stati in Svizzera, si è infatti messo in evidenza con le maglie del Neuchatel Xamax e del Grasshoppers.

Viene poi notato dal Lens, che lo acquista nel 2002, dove gioca per due stagioni raccogliendo 67 presenze e 6 gol. Nel 2004 arriva il trasferimento al Fulham, tre stagioni nella società inglese con 78 presenze e 4 gol all'attivo. Nel 2007 lo acquista il Portsmouth, prima di passare all'Aek Atene nel 2010. Una stagione in Grecia per poi ritornare in Premier League prima con il West Ham e infine con il Birmingham. Si è ritirato dal calcio giocato il 17 gennaio 2013.

Nella sua carriera da calciatore ha conquistato tre trofei: un campionato greco con l'Aek Atene, uno svizzero con il Grasshoppers e una coppa d'Inghilterra con il Portsmouth. Ha vinto anche una medaglia d'argento con il Senegal nella Coppa d'Africa disputatasi nel 2002 in Mali.

Il mondiale del Senegal in Giappone-Corea nel 2002

Il nome del giocatore Diop è associato in particolar modo a quello del tecnico del Senegal Bruno Metsu, vero e proprio artefice dal 'miracolo' Senegal ai mondiali in Giappone-Corea. In quell'edizione della competizione iridata, dopo la rete alla Francia, Diop segnò anche una doppietta contro l'Uruguay e contribuì all'inatteso raggiungimento dei Quarti di finale per la nazionale senegalese, che poi venne eliminata solo da parte della Turchia, futura terza classificata, al Golden gol.

Dopo quel mondiale molti giocatori della nazionale africana si trasferirono in prestigiose società europee. Anche lo stesso Diop, dopo l'esperienza al Grasshoppers, venne acquistato dal Lens proprio nell'estate del mondiale.

Il lutto di Diop arriva pochi giorni dopo quello di un altro personaggio del mondo del calcio da molti definito "il più forte della storia": Diego Armando Maradona.

Segui la nostra pagina Facebook!