Il 2020 è stato avaro di soddisfazioni per Christian Eriksen sotto il profilo professionale. Acquistato dall'Inter durante lo scorso mercato di gennaio, il centrocampista danese ha fatto fatica ad ambientarsi e a trovare una collocazione adatta nello scacchiere tattico di Antonio Conte e, inevitabilmente, dopo appena un anno lascerà Milano. Diverso invece il discorso privato, con l'ex Tottenham che di recente ha condiviso con i propri fan la gioia dell'essere diventato papà per la seconda volta.

Eriksen ha infatti pubblicato un post su Instagram nel quale compare insieme alla moglie Sabrina Kvist Jensen, al primogenito e soprattutto con il nuovo arrivato del quale non ha ancora svelato il nome.

Il bimbo è nato qualche giorno fa, ma soltanto nella giornata del 31 dicembre il giocatore ha comunicato il lieto evento scrivendo come didascalia all'immagine condivisa sul social network: "Quattro in famiglia".

A questo punto, dopo la gioia familiare, l'ex Tottenham si metterà alla ricerca di una nuova sistemazione calcistica per ritrovare spazio, fiducia e prestazioni dopo la parentesi interista che è stata costellata di diverse ombre e poche luci. Anche la società nerazzurra è ormai decisa a cederlo ed è alla ricerca dell'offerta giusta o di uno scambio che possa portare ad Appiano Gentile un rinforzo gradito a Conte. Per adesso si parla soprattutto di Paris Saint-Germain per il futuro del trequartista danese, ma non si esclude un ritorno in Premier League.

Eriksen potrebbe ritrovare Pochettino a Parigi, ma sullo sfondo c'è anche la Premier League

L'esonero di Tuchel dal Paris Saint-Germain e l'imminente arrivo di Mauricio Pochettino (ormai manca solo la firma per avere l'ufficialità) potrebbe avvicinare sensibilmente Christian Eriksen alla compagine francese. Il numero 24 dell'Inter ha vissuto le sue stagioni migliori al Tottenham proprio quando in panchina c'era il tecnico argentino che lo ha schierato da titolare in 255 partite, dimostrando di avere piena fiducia nel suo talento.

E il centrocampista di Middelfart lo ha ripagato con prestazioni di alto livello e numeri significativi: 58 reti e 75 assist. Un connubio che ha portato gli Spurs a lottare per vincere il campionato inglese e soprattutto in finale di Champions League nel giugno del 2019, gara persa contro il Liverpool che in quella circostanza si è laureato campione d'Europa.

Per tutte queste ragioni, con Pochettino alla guida del Paris Saint-Germain, la strada che porterebbe Eriksen a Parigi potrebbe essere più facilmente percorribile. L'Inter ovviamente non si opporrebbe alla sua partenza e gradirebbe in cambio Leandro Paredes. Tuttavia il nuovo tecnico della squadra francese non sarebbe così d'accordo nel privarsi del centrocampista argentino. Questi, per caratteristiche tecniche, è un giocatore di costruzione in mezzo al campo e, nonostante la rosa piuttosto ampia, il Psg in organico non ha dei sostituti con queste qualità. I vari Di Maria, Rafinha e Draxler sono dei trequartisti.

Dunque, paradossalmente Eriksen andrebbe ad incrementare un settore già ampiamente coperto nell'organico dei campioni di Francia, mentre l'eventuale addio di Paredes potrebbe lasciare un vuoto difficile da colmare già a gennaio.

La sensazione è che Pochettino possa bloccare lo scambio tra il suo pupillo ai tempi del Tottenham e l'ex romanista, ma comunque potrebbe avallare l'acquisto di Eriksen perché, conoscendolo bene, saprebbe comunque come valorizzarlo al massimo anche in Ligue 1.

Ma il futuro del talento danese potrebbe anche chiamarsi nuovamente Premier League. Il trequartista, essendo stato uno dei protagonisti del campionato inglese, gode ancora di diversi estimatori. Il West Ham finora sarebbe stata l'unica società a dimostrarsi concretamente pronta ad acquistarlo, ma in questo caso sarebbe il calciatore ad avere dei dubbi sugli obiettivi del club del presidente Sullivan che non può aspirare a vincere il titolo britannico o la Champions League.

Invece il discorso cambierebbe se dovesse essere l'Arsenal (squadra dal blasone superiore) a bussare alla porta dell'Inter.

I Gunners potrebbero proporre ai nerazzurri degli scambi con dei giocatori interessanti come il centrocampista svizzero Xhaka oppure lo spagnolo Ceballos. Attenzione infine al Manchester United che, se dovesse valutare Eriksen come una ghiotta opportunità di mercato, potrebbe fiondarsi su di lui, e l'ex Tottenham non direbbe di no ai Red Devils. In questo caso potrebbe essere il mediano serbo Matic la pedina di scambio, mentre il sogno interista sarebbe quello di inserire nell'operazione il 23enne olandese Donny van de Beek.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!