Il successo contro la Dinamo Kiev porta evidentemente serenità all'ambiente juventino, che segue il pareggio in campionato contro il Benevento. Questa discontinuità di risultati, secondo la maggior parte degli addetti ai lavori, deriva anche dalle tante novità che hanno riguardato in estate la società bianconera. In primis un nuovo allenatore come Andrea Pirlo ma anche i tanti investimenti in giovani effettuati dalla dirigenza. Sull'andamento dei risultati da parte della Juventus si è voluto soffermare il difensore centrale Leonardo Bonucci nel post partita di Juve-Dinamo Kiev. Ai microfoni di Sky Sport il nazionale italiano ha prima detto la sua sul match di Champions League dichiarando: "Abbiamo fatto una buona partita, c'era da dare stimolo alla classifica così da andare a disputare a Barcellona una grande partita".

Bonucci però inevitabilmente è voluto ritornare anche sui mezzi passi falsi in campionato. Ha infatti dichiarato: "Dobbiamo continuare ad avere fame e applicazione perché la Juventus non si può permettere di lasciare punti contro Benevento e Crotone".

Il percorso di crescita della Juventus

Il difensore della Juventus Leonardo Bonucci è consapevole che la squadra bianconera è appena all'inizio di un percorso di crescita, avendo cambiato molto sul mercato la scorsa estate. Ha poi aggiunto: "Abbiamo giocato con diversi giovani alla prima esperienza con questa maglia: non si può chiedere tutto e subito, ma vedo tanta voglia". Il difensore centrale ha poi sottolineato che la classifica di Serie A dopo nove giornate non rispecchia la forza della Juventus ma bisogna sottolineare che tutte le grandi squadre stanno facendo fatica.

Ha poi aggiunto: "Sappiamo di dover migliorare e di vincere partite su partite".

Leonardo Bonucci su Juventus-Dinamo Kiev

Leonardo Bonucci si è voluto soffermare anche a livello tattico sul successo contro la Dinamo Kiev. Ha infatti dichiarato: "Negli ultimi minuti della partita abbiamo fatto fatica a prendere il loro portatore di palla". Ha poi sottolineato che comunque gli ucraini hanno avuto una sola occasione e nel complesso la Juventus ha giocato un buon match.

Il nazionale italiano ha sottolineato che non sarà facile realizzare tre gol al Barcellona al Camp Nou. Di certo sarà un ulteriore step di crescita per i tanti giovani della rosa bianconera.

A proposito di classifica del girone, la Juventus per conquistare il primo posto nel girone di Champions League dovrà necessariamente battere con tre gol di scarto la squadra di Ronald Koeman.

Attualmente infatti i catalani hanno 15 punti in classifica (contro i 12 della Juventus) con una migliore differenza reti rispetto alla squadra di Pirlo.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Champions League
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!