Il settore giovanile della Juventus, grazie ai tanti investimenti effettuati dalla società bianconera negli ultimi anni, sta iniziando a valorizzare diversi talenti interessanti. La Primavera come l'under 23 bianconera sono diventate un modello da seguire per molti. L'obiettivo della Juventus non è solo investire sui migliori talenti nei campionati esteri ma anche crescere giovani italiani, pescati nei campi di periferia. E' il caso ad esempio di Fabio Miretti, uno dei giovani che si stanno mettendo particolarmente in mostra nelle giovanili bianconere. Nonostante una stagione tormentata dal coronavirus, il centrocampista offensivo sta regalando sprazzi di grande calcio nella Juventus under 17.

16 gol in 17 partite con la Juventus under 17

Fabio Miretti è uno dei principali talenti delle giovanili bianconere. Cresciuto a Salluzzo, si è poi trasferito al Cuneo dove ha fatto diversi anni di apprendistato. Successivamente è arrivata la chiamata della Juventus, che lo sta valorizzando nelle giovanili. Attualmente è parte integrante della under 17 anche se ha già fatto apparizioni nella Primavera bianconera. Proprio nell'under 17 ha realizzato 16 gol in 17 partite. Numeri importanti che hanno portato anche al suo esordio in Youth League. Viene definito il classico numero 10, ma per caratteristiche ricorda più Kevin De Bruyne, avendo dalla sua anche una buona fisicità e capacità d'inserimento.

Fabio Miretti, il nuovo talento del settore giovanile della Juventus

Fisicamente robusto, ha un talento incredibile con la palla al piede. Ciò che colpisce a dispetto della sua giovane età è anche la capacità di prendersi le responsabilità, utilizzando il su piede preferito, il destro. Secondo gli addetti ai lavori il giovane potrebbe ripercorrere lo stesso cammino che sta avendo alla Juventus il centrocampista Hans Nicolussi Caviglia.

Il classe 2000 attualmente è in prestito al Parma dopo aver giocato in Serie B le scorse due stagioni. L'infortunio al legamento del ginocchio sta evidentemente rallentando la sua crescita professionale ma la Juventus crede nel talentuoso mediano.

Fabio Miretti paragonato a Marchisio ma soprattutto a De Bruyne

A proposito di paragoni, in tanti rivedono in Miretti un centrocampista simile a Matteoli (ex Cagliari) o a Marocchi (ex Juventus e Bologna).

Alcuni invece lo hanno associato al 'Principino' Claudio Marchisio, anche lui cresciuto nella Juventus. Il paragone però che trova più consensi è quello con Kevin De Bruyne. Quella che però è la convinzione principale alla Continassa è che Miretti possa diventare un giocatore veramente importante, il prossimo numero dieci della Juventus.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!