La Juventus durante la passata sessione Calciomercato estivo ha ceduto all'Atalanta il difensore centrale Cristian Romero. Acquistato dal Genoa nell'estate 2019, il classe 1998 la scorsa stagione è rimasto in prestito nella società ligure prima di trasferirsi ad agosto a Torino. L'esperienza in bianconero però per il difensore è durata solo poche settimane. La trattativa è stata definita sulla base di un prestito biennale da 2 milioni di euro per il primo e ulteriori 2 per il secondo (solo in caso di qualificazione alla Champions League dell'Atalanta) e un diritto di riscatto fissato a 16 milioni di euro.

Le prestazioni dell'argentino sono state importanti in questi primi mesi di esperienza a Bergamo a tal punto che l'Atalanta potrebbe decidere di riscattare il cartellino del giocatore già durante il prossimo calciomercato estivo. Nell'affare non ci sarebbe nessun diritto di ''recompra'' (una formula nata in Spagna e utilizzata nelle operazioni di calciomercato, nota anche come riacquisto) da parte della Juventus. Questo significa che una volta che Romero sarà ceduto a titolo definitivo all'Atalanta, la società bianconera non avrà nessuna prelazione in merito ad un possibile riacquisto del difensore centrale.

La Juventus non avrebbe un diritto di riacquisto su Romero

La Juventus già dalla prossima estate potrebbe ufficializzare la cessione a titolo definitivo di Romero all'Atalanta.

La società bianconera dovrebbe incassare un totale di 20 milioni di euro, denaro utile anche a rimpinguare le finanze provate dalla crisi economica dovuta all'emergenza coronavirus. Di certo, considerando il potenziale messo in mostra dal giocatore in questi primi mesi di esperienza all'Atalanta, la cessione di Romero per soli 20 milioni di euro non può considerarsi un affare per la Juventus.

Attualmente il suo valore di mercato è cresciuto ad almeno 30 milioni di euro, segnale evidente di come si stia rivelando un giocatore molto importante per la squadra di Gasperini. Stando a quanto riportato da alcuni media italiani, la Juventus non avrebbe nessun diritto di riacquisto sul giocatore.

Non è da scartare però la possibilità che ci sia una gentile intesa fra le parti che consentirebbe alla Juventus di avere un vantaggio qualora dovesse riuscire a pareggiare l'offerta di un eventuale acquirente del giocatore.

Questa notizia non trova conferme ufficiali, ma tale possibilità è stata più volte citata dai media sportivi italiani.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!