Il vero simbolo dell'Inter negli ultimi mesi è Nicolò Barella. Il centrocampista italiano è colui che ha compiuto i maggiori progressi in questi mesi, tanto da essere considerato ora uno dei migliori interpreti del ruolo in tutto il mondo. Per il tecnico nerazzurro, Antonio Conte, il giocatore è imprescindibile, giocando praticamente tutte le partite da inizio stagione. Le prestazioni non sono passate inosservate e hanno attirato l'attenzione dei top club europei, ma il club meneghino è pronto a blindarlo con il rinnovo e non solo, visto che Barella potrebbe essere il prossimo capitano, raccogliendo l'eredità di Samir Handanovic.

Barella potrebbe essere il prossimo capitano

Nicolò Barella è il simbolo della stagione dell'Inter, che in campionato guida la classifica e punta a tornare sul tetto d'Italia a distanza di undici anni. I nerazzurri, però, sarebbero pronti a farne un simbolo in tutti i sensi visto che il centrocampista, stando a quanto riportato da Tuttosport, sarebbe stato individuato come il prossimo capitano, raccogliendo l'eredità di Samir Handanovic, che potrebbe avvenire già l'anno prossimo visto che l'estremo difensore sloveno potrebbe anche dire addio o, al massimo, essere relegato in panchina nel caso dovesse arrivare un suo sostituto.

La stagione del mediano classe 1997 è stata al di sopra di ogni aspettativa.

In quest'annata, infatti, Barella ha collezionato per adesso 24 presenze in campionato, mettendo a segno tre reti e sei assist, a fronte di sei partite disputate in Champions League, in cui ha collezionato un assist, quello di tacco per Lautaro Martinez nella trasferta di Madrid contro il Real. Anche i tifosi hanno "eletto" l'ex Cagliari come loro idolo, anche perché sin da piccolo è un tifoso nerazzurro e ha fatto di tutto lo scorso anno per trasferirsi a Milano, quando lo volevano Napoli, Chelsea e Roma.

Alla fine l'Inter è riuscita ad accaparrarselo per una cifra complessiva intorno ai 40 milioni di euro tra prestito oneroso e riscatto.

Avrebbe superato Skriniar

Fino a qualche mese fa sembrava essere un altro il capitano designato a raccogliere l'eredità di Samir Handanovic. Si tratta di Milan Skriniar, che ha sempre manifestato grande attaccamento all'Inter.

L'esempio lampante è arrivato poco meno di due anni fa quando, pur di rinnovare il contratto, il centrale slovacco ha deciso di separarsi dal suo storico procuratore, Karol Csonto, che spingeva per un trasferimento all'estero. Anche oggi non mancano i top club interessati a lui, su tutti il Tottenham e il Liverpool, ma il classe 1995 pensa solo all'Inter. Una decisione ufficiale non è stata presa, ma che sia Barella o Skriniar, la fascia di capitano finirà sul braccio di un giocatore fortemente legato ai colori nerazzurri.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!