Il campionato italiano sta mettendo in mostra la forza dell'Inter. La squadra di Antonio Conte prosegue il suo cammino verso la vittoria dello scudetto, anche se mancano ancora più di dieci partite e con diversi punti in ballo. La risposta della squadra è stata evidente anche nei confronti della situazione societaria dei nerazzurri. Da settimane, infatti, si parla di una volontà della famiglia Zhang di cedere l'Inter per le difficoltà economiche ch sta attraversando. Si parla del possibile acquisto della società nerazzurra da parte di una società d'investimento, la Bc Partners.

Intanto però non arrivano segnali incoraggianti dalla Cina, dove la Suning ha deciso di non voler investire più nel calcio. Come è noto, i proprietari dell'Inter gestiscono anche una squadra del campionato cinese, lo Jiangsu. Proprio in questa gioca una vecchia conoscenza del calcio italiano, Eder. La punta italo-brasiliana si è scagliata contro la proprietà, in riferimento al modo in cui sono stati trattati giocatori e dipendenti della società cinese.

Eder ha criticato la proprietà per la scelta di non investire più nel Jiangsu

Eder, in una recente intervista al portale cinese Oriental Sport Daily, ha criticato in maniera decisa l'atteggiamento dei Suning nei confronti del Jiangsu, squadra in cui milita: "Suning non vuole più a investire nel calcio.

Hanno mancato di rispetto a tutti i dipendenti e ai giocatori, ci hanno semplicemente lasciato senza stipendio e non ci hanno permesso di giocare in altri club". La punta (che con lo Jiangsu ha segnato 32 gol in 62 presenze) ha sottolineato che sia i giocatori che i dipendenti non hanno ricevuto il trattamento che meritavano: "Siamo stati rinchiusi in hotel per diversi mesi, diffondendo il nome di Suning nel mondo, ma abbiamo ricevuto un trattamento del genere senza alcun rispetto".

Eder ha poi lanciato una frecciatina al direttore generale del Jiangsu: "Ci aveva detto che con il tempo ci avrebbe dato quanto ci spettava ma non ha mai rispettato quello che ci aveva promesso".

Bc Partners interessata all'Inter

Intanto arrivano buone notizie per l'Inter in merito all'interesse d'acquisto della società manifestato dalla società d'investimento britannica Bc Partners.

Il partner e top manager della società Nikos Stathopoulos ha dichiarato: "Interesse per l'Inter? Ovviamente non posso commentare accordi non avvenuti, ma certamente stiamo valutando d'investire nell'industria dello sport, che sia una lega o la proprietà di un club". La Bc Partners, fondata nel 1986, si occupa non solo di private equity, ma anche di attività un diversi settori industriali localizzati fra Europa e Nord America.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!