L'Inter continua a muoversi sul mercato. Il prossimo obiettivo si chiama Rodrigo De Paul, centrocampista e capitano dell'Udinese. La dirigenza nerazzurra avrebbe già trovato da tempo un accordo con la società bianconera e con tutto l'entourage del giocatore. Purtroppo i problemi societari degli ultimi mesi del club, non hanno portato a concludere l'affare. Suning cerca ancora partner e, negli ultimi tempi, è impegnato nella trattativa con Bc Partners. Questa situazione ha costretto sia Marotta che Ausilio a rinviare l'acquisto del giocatore alla prossima sessione di mercato.

Quindi De Paul avrebbe potuto vestire la maglia nerazzurra già a gennaio, se le condizioni del club nerazzurro fossero state ottimali. Ovviamente bisognerà capire se questi accordi verranno ratificati, oppure no. In caso di esito negativo, il giocatore potrebbe concludere la trattativa con un altro club. De Paul è molto richiesto, non solo a livello italiano. Lo stesso ragionamento vale per il portiere friulano Musso, già nel mirino dei nerazzurri da un paio di anni per il dopo Handanovic.

Le caratteristiche di De Paul

Rodrigo De Paul milita nell'Udinese dal 2016. Con i friulani ha totalizzato 161 presenze e messo a segno 29 goal. Nasce come trequartista, ma viene adattato subito ad esterno di difesa con Luigi Delneri.

L'argentino possiede un ottimo controllo di palla, dribbling scattante e velocità. Negli ultimi anni ha migliorato il tiro dalla distanza. La sua più grande qualità è quella di dettare l'ultimo passaggio grazie ad un'ottima visione di gioco. Il ruolo di difensore gli si addice bene, per via della sua fisicità e del tempismo sugli intercetti che gli permette di riconquistare palla e dare il via ad azioni di contropiede spesso molto pericolose.

Inter, tra mercato e rinnovi

Se per l'Inter sul mercato la situazione sembra cristallizzata, non è così, invece, per quanto riguarda i rinnovi. Diversi contratti potrebbero venire ritoccati. Uno su tutti quello di Lautaro Martinez. Il Toro, tornato in forma nelle ultime partite, è pronto a prolungare la sua permanenza a Milano fino al 2024 a 4,5 milioni a stagione.

Nel suo contratto sarà anche eliminata la clausola rescissoria di 111 milioni di euro, in modo da evitare qualsiasi tentazione da parte dei club europei. Altri accordi sono stati trovati anche per Bastoni e Barella. I contratti dei due azzurri potrebbero venire ritoccati. Si parla infatti di un prolungamento per entrambi con aumento dello stipendio. Inoltre per il centrocampista azzurro c'è la prospettiva di diventare il futuro capitano dell'Inter, dopo l'uscita di scena di Samir Handanovic.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!