L'Inter avrebbe cominciato a muoversi con largo anticipo sul mercato, in attesa di capire quale sarà il futuro societario, con Suning che alla fine potrebbe restare a capo del club cedendo solo una quota di minoranza a Bc Partners. I nerazzurri, proprio per questo, avrebbero rinviato alcune operazioni che sarebbero definite già da gennaio. La prima potrebbe essere quella riguardante il centrocampista argentino dell'Udinese, Rodrigo De Paul, che era stato accostato al club meneghino già nella scorsa sessione di mercato, fortemente voluto da Antonio Conte.

L'Inter 'chiude' per De Paul

Il primo colpo di mercato dell'Inter per la prossima sessione di calciomercato sarebbe Rodrigo De Paul. Stando a quanto riportato da Tuttosport, infatti, i nerazzurri avrebbero praticamente in pugno il centrocampista argentino dell'Udinese. Il giocatore piace molto al tecnico nerazzurro, Antonio Conte, anche per la sua duttilità. Il classe 1994 è molto duttile essendo in grado di giocare in più ruoli in mezzo al campo. Nel corso della sua carriera ha dimostrato di poter fare sia la mezzala che il trequartista oltre che, all'occorrenza, essere adattato nel ruolo di esterno d'attacco.

Anche in questa stagione De Paul ha spesso fatto la differenza con la maglia dell'Udinese, avendo messo a segno cinque reti e collezionato due assist in 22 partite di campionato.

Numeri importanti, che dimostrano la bravura dell'argentino anche negli inserimenti. E Conte vorrebbe fortemente l'argentino per completare il reparto con Marcelo Brozovic, Christian Eriksen e Nicolò Barella, tutti e tre autori di prestazioni importanti, soprattutto nelle ultime settimane, ma che non sembrano avere nelle corde lo stesso numero di gol del centrocampista dell'Udinese, che già quest'anno punta ad arrivare in doppia cifra.

Le possibili cifre dell'affare

Tuttosport parla di un'intesa già trovata tra l'Inter e l'Udinese per Rodrigo De Paul, anche se c'è una situazione societaria da definire. I friulani, comunque, hanno sempre valutato il centrocampista argentino intorno ai 30 milioni di euro. Una cifra importante in tempi di Covid e alla luce della crisi economica che ha colpito anche il mondo del calcio negli ultimi mesi, ma che potrebbe essere "abbattuta" dall'inserimento di una contropartita.

Sono tanti i giocatori che potrebbero interessare ai friulani, dal portiere Radu, magari inserito in un'operazione che veda coinvolto anche Musso, a uno tra Vecino, Gagliardini e Stefano Sensi. Tutti e tre, anche se per motivi diversi, non sembrano rientrare nei piani di Antonio Conte e per questo motivo potrebbero essere sacrificati realizzando anche una plusvalenza.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!