Una retrocessione aritmetica sopraggiunta con la sconfitta maturata all'Ezio Scida nell'ultima giornata (0-2) contro l'Inter. Il Crotone sarà chiamato a ripartire velocemente nel prossimo campionato di Serie B con maggiore cura dei dettagli e scelte oculate per evitare il ripetersi di un'annata avara di soddisfazioni come quella che volge al termine. Quattro giornate separano gli squali dall'addio al grande calcio, quattro sfide che potrebbero servire per far mettere in luce calciatori da cedere sul mercato. Tra questi potrebbero esserci gli attaccanti Nwankwo Simy e Junior Messias, autori rispettivamente di 19 e 8 reti in questa stagione, elementi che hanno già ottenuto interessamenti da diversi club.

Ursino chiamato a ricostruire il Crotone

A prendere la parole nelle ultime ore ai microfono di TmwRadio è stato il diesse crotonese Giuseppe Ursino che ha voluto sottolineare i problemi registrati dalla squadra in questa stagione, soffermandosi anche sulle riflessioni da attuare in ottica Serie B. "Il campionato per noi è stato particolare, siamo riusciti a vincere la Serie B, ma dovendo fare la Serie A subito non c'è stato un momento per riposarsi. Simy? E' cresciuto tantissimo, può giocare tranquillamente in massima serie. Per Messias, invece, posso dire che si tratta di un calciatore delle enormi potenzialità". A saltare all'occhio è stata però la fragilità difensiva con una squadra capace di subire 85 reti in 34 giornate.

"Si parla dei singoli ma è la squadra che fa reparto, abbiamo puntato su calciatori come Luperto, Magallan, Golemic e Marrone ma è stata un'annata tribolata".

Crotone in cerca dell'allenatore

Con il futuro di Serse Cosmi ancora tutto da decidere, gli squali potrebbero iniziare a guardarsi attorno alla ricerca di una nuova guida tecnica.

In caso di addio del tecnico umbro, il Crotone potrebbe concentrarsi su due tecnici. Si tratta di Paolo Zanetti, allenatore del Venezia impegnato nella corsa Play-Off in cadetteria, e Francesco Modesto, tecnico della Pro Vercelli, ex calciatore degli squali e crotonese di nascita. Due profili che potrebbero fare al caso della dirigenza rossoblù che sembra motivata e vogliosa di ritentare già dalla prossima stagione la scalata alla classifica e il ritorno in Serie A.

Crotone, obiettivo penultimo posto

Come confermato dallo stesso Beppe Ursino, la stagione del Crotone potrebbe concludersi con la ricerca di un traguardo, il penultimo posto. Un risultato di poco conto per quello che concerne l'esito della stagione ma importante per l'orgoglio della società e dei tifosi che vorrebbero evitare l'ultima piazza. Una corsa che andrà fatta sul Parma, altra squadra aritmeticamente retrocessa in cadetteria, formazione contro la quale i calabresi hanno ottenuto nella 33esima giornata la prima vittoria esterna (3-4) della loro stagione.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina Calabria
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!