L'Inter il 2 maggio è diventata ufficialmente campione d'Italia per la 19^ volta. Dopo il successo del primo maggio contro il Crotone per 2-0, il pareggio dell'Atalanta contro il Sassuolo per 1-1 ha regalato ai nerazzurri la matematica certezza del titolo. Un traguardo prestigioso, considerato che l'Inter ha interrotto nove anni di successi consecutivi della Juventus.

Prima del match contro il Crotone in una diretta Twitch era intervenuto il vice presidente dell'Inter e storica bandiera nerazzurra Javier Zanetti. L'ex difensore ha sottolineato lo splendido lavoro portato avanti in questi due anni da Antonio Conte dichiarando: "L'anno scorso siamo andati molto vicino ai vincere e insistendo con questa cultura del lavoro i giocatori sono cresciuti molto".

Zanetti ha parlato della stagione 1997-1998, con particolare riferimento al famoso Juventus-Inter che decise probabilmente lo scudetto a favore dei bianconeri.

Zanetti su Juventus-Inter del 1998

Il vice presidente dell'Inter Javier Zanetti in una diretta twitch di qualche giorno fa è ritornato su Juventus-Inter del 1998 (match finito 1-0), parlandone con un po' di rimpianto nonostante siano passati 23 anni. A tal riguardo l'ex difensore ha dichiarato: "In quella stagione vincemmo la Coppa Uefa contro la Lazio a Parigi ed era un momento decisivo per il campionato".

Ha poi aggiunto: "Juventus-Inter fu una partita equilibrata in cui le scelte arbitrali furono contro di noi". Lo stesso Zanetti ha poi sottolineato che tali delusioni fanno parte del calcio, anche se l'Inter "masticò amaro".

Infine sull'argomento l'argentino ha sottolineato come questi momenti difficili aiutino a crescere e come siano stati una preparazione alle vittorie arrivate successivamente.

Javier Zanetti su Ronaldo

Rimanendo sempre nell'Inter della stagione 1997-1998, uno dei protagonisti principali della squadra fu Ronaldo 'il Fenomeno'.

Sul brasiliano Zanetti ha dichiarato: "Era una macchina, un fenomeno per ciò che dimostrava in campo.

Fu impressionante il primo anno, era unico". L'argentino ha poi raccontato come il primo infortunio al ginocchio venne vissuto male da Ronaldo. Ha poi parlato di quello ulteriore subito contro la Lazio, sottolineando come nello stadio Olimpico di Roma (dove si giocava la finale di Coppa Italia fra Lazio e Inter) ci fu un silenzio irreale fra i tifosi di entrambe le squadre.

Zanetti ha rimarcato: "Vederlo così ci fece male". Infine ha aggiunto che il suo adattamento in nerazzurro fu facilitato dalla presenza di tanti sudamericani in squadra.