Uno dei grandi protagonisti della vittoria dello scudetto dell'Inter è stato sicuramente Nicolò Barella, che ha certificato la propria crescita e lo status come uno dei centrocampisti più forti del campionato, con una crescita esponenziale rispetto a quando è arrivato dal Cagliari nell'estate del 2019. Anche con la maglia della Nazionale italiana il giocatore è stato protagonista nella vittoria degli Europei e le sue prestazioni non sono passate inosservate, attirando l'attenzione di diversi top club europei. Le intenzioni della società nerazzurra, comunque, sarebbero quelle di blindarlo per respingere eventuali offerte.

Top club europei su Barella

Nicolò Barella è cresciuto esponenzialmente in questi ultimi mesi. Arrivato all'Inter nell'estate del 2019 per quasi 40 milioni di euro dal Cagliari tra prestito oneroso e obbligo di riscatto, il centrocampista ora è ritenuto uno dei top player della squadra nerazzurra e dell'intero campionato italiano.

Non è un caso che la Lega Calcio lo abbia premiato proprio come miglior centrocampista del campionato e le sue prestazioni non sono passate inosservate, attirando l'attenzione dei top club europei. Stando ad alcune indiscrezioni, su di lui avrebbero messo gli occhi il Paris Saint Germain, il Liverpool e il Manchester United, con i Reds che si sarebbero mossi per primi.

Con la maglia nerazzurra il classe 1997 ha messo a segno tre reti e collezionato sette assist in 36 partite di campionato, a fronte di un assist in Champions League e una rete messa a segno agli Europei con la maglia della Nazionale italiana. Oltre a questi club ci sarebbe stato anche un timido sondaggio del Bayern Monaco che, però, non vorrebbe svenarsi in questa sessione di Calciomercato, per ammissione degli stessi dirigenti.

La mossa dell'Inter

Nonostante il forte interesse di Paris Saint Germain, Liverpool e Manchester United per Nicolò Barella, l'Inter non sembrerebbe disposta ad ascoltare eventuali offerte, anche se queste dovessero essere fuori mercato, sopra i 70 milioni di euro. Secondo le ultime indiscrezioni, infatti, a società nerazzurra avrebbe messo il veto alla cessione e non solo.

Sarebbero stati avviati anche i primi contatti preliminari per adeguare l'ingaggio. Il club meneghino, comunque, è tranquillo visto il contratto fino a giugno 2024 e la volontà del classe 1997 di voler restare a Milano. Pur di sposare la causa interista, infatti, Barella in passato ha già rifiutato offerte importanti, soprattutto del Chelsea, di Roma e Napoli, che ci avevano provato anche a gennaio 2019, sei mesi prima del suo arrivo in nerazzurro.