Giovedì 21 ottobre alle ore 21 ci sarà Napoli-Legia, gara valida per il 3° turno del Girone C di Europa League 21/22. I padroni di casa, nel corso della seconda giornata, hanno subito una sconfitta casalinga per 3-2 ad opera dello Spartak Mosca di Vitoria: alle reti di Promes (2) e Ignatov per la compagine russa hanno inutilmente replicato Elmas e Osimhen per i partenopei. Il Legia, invece, ha ottenuto una vittoria di misura per 1-0 (Emreli al 31') contro il Leicester di Rodgers allo stadio Wojska Polskiego.

Statistiche: le uniche due occasioni in cui Legia e Napoli si sono incontrate in Europa League risalgono al 1° ottobre e al 10 dicembre 2015, con gli azzurri che si imposero rispettivamente per 2-0 e 5-2.

Napoli, ballottaggio Demme-Anguissa sulla mediana

Mister Spalletti e il suo Napoli non sono partiti al meglio nel torneo europeo, difatti i partenopei hanno conquistato soltanto un punto in due gare disputate. Il margine di errore, quindi, sarà pressoché nullo in questo incontro con Legia, con gli azzurri che saranno chiamati a centrare la prima vittoria in Europa League così da tenere accese le speranze di passaggio del turno. Il tecnico toscano potrebbe optare per il 4-2-3-1, con Meret a difesa dei pali. Quartetto difensivo che avrà ottime possibilità di essere formato dalla coppia Koulibaly-Rrahmani al centro, con Di Lorenzo e Juan Jesus che ricopriranno il ruolo di terzini. La linea mediana, oltre al probabile impiego dal primo minuto di Lobotka, vedrà presumibilmente Demme e Anguissa contendersi una maglia, col calciatore bavarese classe '91 che pare leggermente favorito per un posto da titolare.

La trequarti campo, infine, dovrebbe essere composta da Elmas, Lozano e Insigne, i quali dovranno fornire assist al vertice offensivo Osimhen. Mario Rui salterà l'incontro causa squailifica.

Legia, Emreli guida l'attacco di Michniewicz

Czesław Michniewicz e il suo Legia militano al primo posto del Gruppo C con 6 punti ottenuti grazie a due vittorie per 1-0.

Malgrado i pronostici iniziali, difatti, la squadra polacca sta dimostrando grande voglia di approdare ai sedicesimi di finale della competizione. Per centrare la terza vittoria consecutiva, l'allenatore potrebbe schierare il 3-5-1-1, con Miszta in porta. La retroguardia, invece, dovrebbe essere composta da Kedrzejcyk, Wieteska e Nawrocki.

Le chiavi del centrocampo, inoltre, avranno buone possibilità di essere consegnate a Slisz, Kharatin e André Martins che faranno da filtro in mezzo al reparto, nel frattempo Johansson agirà da ala destra e Mladenovic si posizionerà sul fronte sinistro. Josué, in ultimo, potrebbe giocare alle spalle dell'unica punta Emreli.

Le probabili formazioni di Napoli-Legia:

Napoli (4-2-3-1): Meret, Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Juan Jesus, Demme (Anguissa), Lobotka, Lozano, Elmas, Insigne, Osimhen. Allenatore: Spalletti.

Legia (3-5-1-1): Miszta, Kedrzejcyk, Wieteska, Nawrocki, Johansson, Slisz, Kharatin, André Martins, Mladenovic, Josué, Emreli. Allenatore: Michniewicz.