La Juventus ha disputato una partita deludente contro il Chelsea. La sconfitta (0-4) ha messo in evidenza le problematiche dei bianconeri, che sembrano mancare di qualità a centrocampo e di una punta brava dal punto di vista realizzativo. Il tecnico Massimiliano Allegri nel post partita ha sottolineato come l'importante fosse qualificarsi agli ottavi di finale di Champions League. Pesa però il modo in cui è arrivata la sconfitta e l'atteggiamento dei bianconeri nel secondo tempo. Tanti giocatori non hanno inciso come ci si aspettava, su tutti Federico Chiesa.

Protagonista nella partita all'Allianz Stadium di Torino contro il Chelsea (suo il gol con il quale i bianconeri hanno vinto 1-0 contro gli inglesi), nelle ultime partite il nazionale italiano sta deludendo. A criticare il centrocampista è stato anche il giornalista sportivo Emanuele Gamba. Il giornalista ha sottolineato che in rapporto a quanto speso dalla Juventus per acquistarlo dalla Fiorentina (circa 60 milioni di euro), il giocatore si sta rivelando una delusione. Rispetto a quelli della sua età, a livello internazionale, Federico Chiesa non si sta rivelando decisivo.

Il giornalista sportivo Gamba ha parlato di Chiesa

"Ha già 24 anni, non può essere considerato un giovane, è stato pagato 60 milioni di euro ma a livello internazionale non ha fatto ciò che altri giocatori della stessa età hanno fatto".

Queste le dichiarazioni di Emanuele Gamba in riferimento a Federico Chiesa. Secondo il giornalista sportivo il centrocampista si è distinto rispetto agli altri per mancanza di qualità. Ha aggiunto che il nazionale italiano gioca troppo in maniera individuale e non di squadra, proprio per questo "è una delusione in rapporto all'investimento fatto".

Intanto però continuano ad arrivare indiscrezioni di mercato in riferimento ad un interesse concreto del Chelsea per Federico Chiesa. La società inglese sarebbe pronta ad investire circa 100 milioni di euro per il cartellino del centrocampista. Attualmente è considerato incedibile dai bianconeri ma molto dipenderà dalla stagione che disputerà la Juventus.

Il mercato della Juventus

La Juventus dovrebbe ripartire da Chiesa anche la prossima stagione. Il nazionale italiano sembra essere uno dei giocatori dai quali ricostruire una rosa che nelle ultime stagioni è stata già ringiovanita. Oltre a lui dovrebbero rimanere nel 2022 anche de Ligt, Bonucci, Locatelli, Cuadrado, Dybala e Kean. A questi bisogna aggiungere Chiellini e Pinsoglio, riferimenti della rosa bianconera e che hanno un contratto fino a giugno 2023. Tutti gli altri potrebbero partire, fra questi anche Adrien Rabiot, Aaron Ramsey e Arthur Melo, per i quali si parla di una cessione già nel mercato di gennaio.