La Juventus ha subito una sconfitta pesante nell'amichevole estiva contro l'Atletico Madrid. Un 4 a 0 che conferma le problematiche della squadra bianconera e la distanza tecnica e nel gioco fra la squadra di Allegri e quella di Simeone. Il tecnico, nel post match, ha sottolineato l'evidente pesantezza dal punto di vista fisico della rosa bianconera ma ha invitato i suoi ragazzi a cambiare mentalità in previsione dell'inizio del campionato. Di certo la Juventus, dopo due stagioni deludenti, dal punto di vista dei risultati deve riscattarsi. Lo ha confermato anche John Elkann nel discorso a Villar Perosa prima dell'amichevole tradizionale Juventus A e Juventus under 23, finita 2 a 0 per la squadra di Allegri grazie ai gol di Manuel Locatelli e Leonardo Bonucci.

Il presidente della Exor, holding controllante la Juventus, ha sottolineato come la rosa bianconera dovrà dimostrare di essere la Juventus, un società dalla storia importante. Elkann ha aggiunto che la festa di Villar Perosa è un momento per ricordare il passato ma anche per abbracciare i tifosi bianconeri, che dimostrano tutta la loro passione per la Juventus. Proprio questo affetto deve rappresentare una forza per una stagione importante.

John Elkann ha invitato la squadra a rappresentare nel migliore dei modi la storia della Juventus

'Questo deve essere l’anno in cui voi dimostrate di essere la Juventus. La Juve ha una storia importante ed è per questo che oggi noi siamo qui'. Queste le dichiarazioni di John Elkann a Villar Perosa, prima del match amichevole fra Juventus A e Juventus under 23.

Parole importanti quelle del presidente della Exor che sottolineano come ci sia voglia di ritornare a vincere in campionato dopo due stagioni deludenti in cui la Juventus è arrivata quarta in campionato. Ha poi aggiunto: 'Il mister, il capitano e tutti voi avete grande responsabilità perché si possa vivere quest’anno dei 100 anni in un modo importante'.

Proseguendo nel suo discorso, Elkann ha voluto sottolineare: 'Chi non è mai stato a Villar Perosa vedrà la festa, la passione, il calore e l’amore dei tifosi. Apprezzatelo perché avete la responsabilità di mantenere quella passione viva'.

Anche il presidente Agnelli ha parlato alla squadra omaggiando la Famiglia Agnelli

Anche il presidente della Juventus Agnelli ha parlato alla squadra prima del match, sottolineando come il motivo per cui hanno voluto incontrare la squadra davanti alla cappella dove riposa la Famiglia Agnelli è per omaggiarli, cercando di regalare loro, per i 100 anni della famiglia Agnelli alla guida della Juventus, delle competizioni importanti. Di certo sarà importante però rinforzare una rosa che ha mostrato problematiche evidenti contro l'Atletico Madrid. Per questo, potrebbero arrivare in queste settimane almeno tre rinforzi.