La Juventus è attesa da una seconda parte di stagione impegnativa. Non sarà facile per i bianconeri, soprattutto dopo la sconfitta per 5 a 1 contro il Napoli [VIDEO], una sconfitta che evidenzia le differenze nella qualità del gioco delle due squadre. Tanti addetti ai lavori hanno criticato l'idea di gioco di Massimiliano Allegri ma il tecnico ha sempre dichiarato che quello che conta è vincere, soprattutto in una società importante come la Juventus. Dell'argomento ha parlato anche Maurizio Sarri in una recente intervista, ad una domanda posta da un giornalista il tecnico della Lazio ha dichiarato che ogni allenatore ha la sua idea di gioco.

Per quanto riguarda invece Massimiliano Allegri, quello che conta è vincere, è quello che ha vinto più di tutti e di conseguenza non c'è nessun appunto da fare. Maurizio Sarri ha parlato anche di Andrea Agnelli, presidente dimissionario alla Juventus, dichiarando di non averlo sentito. Il tecnico fiorentino ha parlato anche della vittoria della Lazio contro il Sassuolo, sottolineando come attualmente la rosa che ha a disposizione vale il quinto posto, in quanto ci sono squadre che tecnicamente sono più attrezzate della Lazio. Parole che in qualche modo non trovano supporto alle dichiarazioni di Tare, che aveva dichiarato che la rosa può lottare per un posto in Champions League.

Maurizio Sarri ha parlato di Allegri

'Il gioco di Allegri? Ognuno ha le sue idee. Per Massimiliano l'importante è vincere, è quello in attività che ha vinto più di tutti e non c'è alcun appunto da fare, stop'. Queste le dichiarazioni di Maurizio Sarri in riferimento al gioco del tecnico della Juventus. Ha poi aggiunto: 'Io sono più vecchio di Allegri, penso ad altre cose'.

Ha poi aggiunto di non aver sentito Agnelli. In merito invece alla Lazio e all'attuale classifica ha aggiunto: 'Adesso siamo quinti e sembra che stiamo facendo male. Io ho la sensazione che ci siano squadre più attrezzate per un posto in Champions League, se i ragazzi rispondono come oggi possiamo dire la nostra, ma sarebbe un andare oltre'.

Ha poi sottolineato come pesi l'assenza di Immobile, che in questa stagione sta avendo diversi problemi muscolari. La scelta di Felipe Anderson come punta può andare bene, ma in tal caso, secondo Sarri, servirebbe una punta di fascia per completare il settore avanzato.

La classifica di Serie A

Attualmente, al primo posto nel campionato italiano troviamo il Napoli con +9 sul Milan secondo e +10 su Juventus ed Inter. Al quinto posto c'è la Lazio di Maurizio Sarri, con 34 punti, insieme ad Atalanta e Roma. Dal settimo all'ottavo posto ci sono 9 punti di differenza, con l'Udinese a 25 seguita da Torino e Fiorentina a 23.