Fabrizio Ravanelli, ex attaccante della Juventus e della Lazio, è stato recentemente intervistato su TvPlay, parlando della situazione attuale della squadra bianconera e soffermandosi anche su Federico Chiesa.

Le parole di Fabrizio Ravanelli sulla Juventus

Ravanelli ha valutato le recenti prestazioni della Juventus, esprimendo delusione per i punti persi contro squadre come Empoli, Udinese e Verona. Ha sottolineato i limiti caratteriali e di qualità della squadra, sostenendo che, nonostante il lavoro straordinario di Allegri, sono i giocatori che vanno in campo a deludere.

Inoltre ha notato un calo di determinazione dopo la sconfitta con l'Inter: "Il DNA della Juve doveva uscire dopo la sfida persa contro i nerazzurri, invece hanno mollato".

Parlando di Federico Chiesa, Ravanelli ha invece affermato: "Sarebbe ideale nel tridente di Spalletti. Io amo Chiesa, per me è fortissimo, non posso pensare di vedere una Juve senza Chiesa nel futuro". Poi ha aggiunto una critica: "Però deve cambiare atteggiamento in campo, deve essere meno insofferente. Quando vai a battere una punizione o un angolo gli ultimi minuti, che magari sei anche sotto, non puoi andarci camminando piano, devi dimostrare che hai la voglia giusta".

Infine Ravanelli ha commentato la notizia della squalifica di Paul Pogba, definendola una "bella mazzata" per il giocatore e per il calcio in generale, esprimendo dispiacere per l'eventuale fine prematura della carriera di Pogba a causa di tale squalifica.

Il futuro professionale di Federico Chiesa

Intanto, secondo quanto trapela su Tuttospor,t Fali Ramadani, l'agente di Federico Chiesa, è stato nelle ultime settimane a Torino e ha mantenuto contatti costanti con la dirigenza della Juventus. Ma per ora restano aperte tutte le opzioni.

Nel caso in cui non venisse raggiunto un accordo per il rinnovo del contratto di Chiesa con la Juve (il quale va in scadenza questo 30 giugno), la Premier League potrebbe rappresentare una destinazione allettante per il giocatore.

Ad esempio la scorsa estate, il Liverpool aveva manifestato interesse per il giocatore.

La Juventus, di fronte a eventuali offerte concrete, sarebbe disposta ad ascoltarle, consapevole che questa sessione estiva di mercato 2024 rappresenterebbe l'ultima opportunità per monetizzare da una eventuale cessione di Chiesa: l'obiettivo sarebbe quello di incassare circa 60 milioni di euro.